Lunedì, 28 novembre 2022 - ore 16.52

Norcia Rinasce Oggi 22 dicembre inaugurata la scuola e nido d’infanzia

La struttura prefabbricata, realizzata su iniziativa della Fondazione Mission Bambini in accordo con l’amministrazione comunale e finanziata da Fondazione Prosolidar, è il primo edificio pubblico di Norcia ricostruito dopo il terremoto del 30 ottobre. #norciarinasce

| Scritto da Redazione
Norcia Rinasce Oggi 22 dicembre inaugurata la scuola e nido d’infanzia Norcia Rinasce Oggi 22 dicembre inaugurata la scuola e nido d’infanzia

Tra le autorità presenti all’inaugurazione Catiuscia Marini Presidente Regione Umbria e Mons. Renato Boccardo Arcivescovo di Spoleto-Norcia

22 dicembre 2016, Norcia. È stata inaugurata nella mattinata di oggi, 22 dicembre, la nuova scuola e nido d’infanzia di Norcia realizzata su iniziativa della Fondazione Mission Bambini in accordo con l’amministrazione comunale e finanziata da Fondazione Prosolidar. Si tratta del primo edificio pubblico di Norcia ricostruito dopo il terremoto del 30 ottobre scorso, per questo simbolicamente è stato scelto per la struttura il nome “Norcia rinasce”. A partire da gennaio accoglierà oltre 50 bambini della scuola dell’infanzia rimasti senza scuola a causa del sisma e successivamente - una volta terminato un altro complesso prefabbricato attualmente in costruzione sul territorio comunale, che includerà scuola materna, elementare e media - ospiterà circa 30 bambini del nido (età 0-3 anni).

L’edificio è un prefabbricato in legno, a pianta rettangolare, di 184 metri quadrati, completamente antisismico, ed è stato posizionato nei giardini adiacenti all’ex pista di pattinaggio comunale, in Viale Valnerina. I lavori di montaggio della struttura sono partiti il 29 novembre, dopo che nelle settimane precedenti era stato posato il basamento in cemento armato su cui poggia la struttura. 

“Il nuovo edificio è stato realizzato in meno di un mese, a tempo di record – ha dichiarato Nicola Alemanno, Sindaco di Norcia – e tornare a sentire le voci dei bambini squillare all’interno di questa scuola sarà per la nostra comunità il primo vero grande segnale di ritorno alla normalità. È una grande emozione essere qui oggi e a tutte le persone che hanno reso possibile questa realizzazione va il nostro ringraziamento, dal più profondo del cuore”.

“La proposta di finanziare questa struttura – ha dichiarato l’avvocato Giancarlo Durante, Presidente di Fondazione Prosolidar – ci è arrivata dalla Fondazione Mission Bambini. Avevamo già in atto una raccolta fondi per le popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia e abbiamo deciso di coprire i costi di questo intervento perché risponde alle situazioni più delicate, quelle dell’infanzia, e perché erano previsti tempi di realizzazione brevissimi, che sono stati puntualmente rispettati”.

“Eravamo in contatto con l’amministrazione di Norcia già prima della terribile scossa del 30 ottobre – ha dichiarato Goffredo Modena, Presidente di Fondazione Mission Bambini. Aver trovato il pronto sostegno di Fondazione Prosolidar alla nostra proposta, è stato determinante per avviare i lavori in tempi molto brevi. Come Mission Bambini siamo attivi con interventi in ambito educativo rivolti a bambini e ragazzi colpiti dal terremoto anche ad Amatrice e Cittareale in provincia di Rieti, e in tre comuni della provincia de L’Aquila”.

Si ringraziano inoltre l'Associazione Casa Alessia, che ha donato il modulo cucina e l’arredo necessario per attrezzarla, e le imprese aquilane che hanno contribuito gratuitamente ai lavori: Costruzioni Iannini Srl, De Simone Edilizia, Masci Progetti & Co, Arduini & Partner.

“Siamo venuti a conoscenza di questo progetto – ha dichiarato Giovanni Mairati, Presidente di Casa Alessia Onlus – tramite l’Onorevole Catia Polidori, che è umbra ed è nostra affezionata amica. Abbiamo deciso di dare il nostro contributo perché i progetti che sosteniamo, all’estero e in Italia, sono tutti volti ad aiutare i bambini bisognosi, com’era nelle intenzioni di mia figlia Alessia a cui l’Associazione è intitolata”.

“Gli aquilani sanno bene cosa significa non perdere la speranza – ha dichiarato l’Architetto Eliseo Iannini titolare di Costruzioni Iannini Srl. Nella realizzazione di questa nuova scuola ci sono anche le imprese de L’Aquila: ci siamo mossi non solo in segno di solidarietà, ma anche nel nome della comprovata capacità di intervento già sperimentata nel corso del terremoto del 6 aprile del 2009 che ha distrutto la nostra città. Un aiuto prezioso ad una comunità forte che non si è piegata a questo disastro e un sogno che si avvera per tanti bambini, che avranno un dono speciale aquilano sotto l'albero”.

Per seguire sui social l’iniziativa: #norciarinasce.

Fondazione Mission Bambini

Mission Bambini è una Fondazione italiana laica e indipendente, riconosciuta come ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale). Dal 2000 ad oggi ha sostenuto 1,2 milioni di bambini attraverso 1.355 progetti di aiuto in 72 Paesi del mondo. In Italia ha contribuito all’apertura di oltre 100 nidi su tutto il territorio nazionale. È intervenuta a seguito dei terremoti a L’Aquila (2009) e in Emilia (2012) realizzando strutture prefabbricate simili a quella di Norcia, per le popolazioni colpite dai due eventi sismici: il centro aggregativo “Kamael” a Gignano (frazione de L’Aquila), un dispensario farmaceutico con ambulatorio medico a Fossa (AQ), il centro ricreativo polifunzionale “Palestropoli” a San Possidonio (MO). Il Bilancio di Mission Bambini è certificato da una società esterna di revisione. Per informazioni: www.missionbambini.org

Fondazione Prosolidar

FONDAZIONE PROSOLIDAR - ONLUS è un Ente bilaterale costituito per iniziativa del Fondo nazionale del settore del credito per progetti di solidarietà-Onlus, ente bilaterale esso stesso, dal quale ha ereditato il patrimonio culturale ed i principi fondativi. FONDAZIONE PROSOLIDAR è un’organizzazione laica ed indipendente, è riconosciuta come Onlus ed opera in Italia e nel mondo. Essa è la prima e, allo stato, l’unica esperienza, anche a livello internazionale, di ente voluto dalle parti in un contratto collettivo e finanziato attraverso il "match-gifting", cioè la condivisione del contributo in misura uguale tra lavoratori ed imprese. Il contributo individuale è pari a 6 euro annui. In essa sono presenti, pariteticamente, tutte le Organizzazioni sindacali del settore del credito (tramite le proprie segreterie nazionali) nonché tutte le imprese aderenti all’ABI e l’ABI stessa. Per informazioni: www.fondazioneprosolidar.org

957 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online