Mercoledì, 19 gennaio 2022 - ore 12.58

Papa Francesco ha detto che questa non è guerra di religione ma credo che si sbagli di Antonio Pagliarini

Avanti che c’è posto, sono in partenza da Paesi asiatici e africani oltre 30 milioni di profughi e clandestini che non tutti scappano dalle guerre, e se così fosse con la metà delle spese si aiuterebbero a casa loro. Solo nel 2015 7.200 cristiani sono stati uccisi in Paesi dove comanda questa gente

| Scritto da Redazione
Papa Francesco ha detto che questa non è guerra di religione ma credo che si sbagli di Antonio Pagliarini

Signor direttore, siamo arrivati alla terza guerra europea, colpevoli politici che non sanno gestire l’andamento pericoloso in cui stiamo andando. (...) Quando finirà questa che anche voi giornalisti chiamate accoglienza. Quando vengono sistemati questi che voi chiamate migranti, cosa fanno, qual è il loro futuro, e fino a quando vengono mantenuti? Non parliamo di integrazione quando in tutta Europa e maggiormente in Italia ci sono oltre il 30% di disoccupati. Ma dove prendono tutti questi soldi, attingendo continuamente nel fondo europeo. I soldi europei servono per l’Europa, non per mantenere tutto il mondo, basti pensare alle continue catastrofi naturali e terroristiche subite in Europa, che sempre si nasconde la paura di chi vuol distruggere la nostra ingenuità ideologica di partiti e cattolicesimo, senza pensare all’agonia e alla distruzione delle nostre origini. Avanti che c’è posto, sono in partenza da Paesi asiatici e africani oltre 30 milioni di profughi e clandestini che non tutti scappano dalle guerre, e se così fosse con la metà delle spese si aiuterebbero a casa loro.

Anche l’Italia ha subito due guerremondiali, ma nessuno è fuggito dove hanno difeso le loro case e l’Italia compresa. Il 30% di famiglie italiane vivono in miseria, con la disoccupazione di tanti giovani per far posto con precedenza a clandestini dove vestire, igiene personale e sanitaria, oltre 15 euro quando gli scade la tessera telefonica, che sembra stanno solo ciattando 9% al giorno per giornali, sigarette, trasporti pubblici. L’ultima trovata 50 euro al mese di mancia. Se pensiamo facendo un po’di conti, che solo nel cremonese si sono spesi 6 milioni all’anno e oltre 35 miliardi in Italia. E’ sorprendente visto in tv: profughi con equipaggio da montagna dotati di sci a sciare su piste a pagamento, alla faccia degli italiani in miseria, cercando carità in centri d’accoglienza, dove vengono respinti perché la precedenza è quella straniera, centri d’accoglienza e cooperative dove c’è un giro d’affari peggio della droga e della mafia. Un pensiero da cattolico credente va a chi sostiene questi emigranti, con ingenuità sporca e traditrice della sua fede, dove aiutano la  distruzione del cattolicesimo, mai questi si convertiranno al cattolicesimo, dove le nascite italiane sono in calo e aumentano quelle straniere, con chiese che chiudono per mancanza di preti e aumentano le aperture di moschee, dove si nascondono nei musulmani l’Islam jihadisti e l’Isis, trasformando l’Europa nel suo dio, quello della morte. Solo nel 2015 7.200 cristiani sono stati uccisi in Paesi dove comanda questa gente. Il Santo Padre ha detto che questa non è guerra di religione ma credo che si sbagli.

Antonio Pagliarini (Isola Dovarese) 

-------

Ognugno è libero di pensarla come vuole ovviamente. Io credo invece che il Papa abbia ragione e per fortuna che lo dice e lo annuncia in questo modo e con tanta insistenza. Il dialogo è la forza che eviterà le guerre di religione una volta chiamate crociate. red/welcr/gcst

798 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online