Giovedì, 20 giugno 2024 - ore 10.52

Piacenza Chiusura sulle note dell’Aida di Verdi

L'evento si terrà domenica 26, per la mostra “Egitto Svelato”

| Scritto da Redazione
Piacenza Chiusura sulle note dell’Aida di Verdi

Piacenza Chiusura sulle note dell’Aida di Verdi, domenica 26, per la mostra “Egitto Svelato”

 

Finissage in musica, domenica 26 febbraio alle 17, per la mostra “Egitto Svelato” allestita nel salone monumentale di Palazzo Gotico, con un evento speciale a chiusura della rassegna “La ricerca incontra l’arte” che ne ha impreziosito ulteriormente, nelle ultime settimane, la valenza culturale e la dimensione della ricerca scientifica. Nell’ultima giornata di apertura dell’esposizione dedicata agli antichi sarcofagi egizi di Deir el-Bahari, giunge infatti al culmine anche il ciclo di conferenze e approfondimenti che il Comune di Piacenza e l’Istituto europeo del Restauro hanno organizzato in collaborazione con il Conservatorio Nicolini e le sedi territoriali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e del Politecnico di Milano.

L’appuntamento sarà con “Celeste Aida”, titolo evocativo della celebra opera verdiana di cui docenti e studenti del Conservatorio Nicolini riproporranno – con la partecipazione di un’ospite d’eccezione, il mezzosoprano Anna Maria Chiuri – alcune tra le arie più amate. Ad arricchire la suggestione del concerto, che si svolgerà tra i preziosi reperti di storia millenaria, sarà l’introduzione storica ai brani a cura del professor Paolo Rossini e l’analisi drammaturgica del professor Roberto Recchia. “Concludiamo una rassegna ambiziosa e necessaria per Piacenza – commenta l’assessore a Università e Ricerca Francesco Brianzi – in grado di attrarre grandi nomi della cultura e delle istituzioni museali italiane e internazionali, ma anche di far dialogare, in questo contesto unico, le altissime competenze e i profili accademici che gli atenei cittadini possono vantare, come sempre partecipando con generosità alle iniziative che possono far crescere il territorio. Rendendo omaggio, peraltro, alla figura di Giuseppe Verdi, che onoriamo con coerenza e originalità richiamando il fatto che Aida nacque proprio da un soggetto originale di Auguste Mariette, fondatore del Museo del Cairo e padre dell’egittologia contemporanea”.

Si potranno ascoltare, nell’occasione, “Celeste Aida” intonata dal tenore Kim Donghyun, il duetto dal IV Atto “L’aborrita rivale” riproposto dalle voci di Anna Maria Chiuri e del tenore Marco Berti, per terminare con “Gloria all’Egitto e Marcia Trionfale” per coro e trombe. Al pianoforte, il Maestro Corrado Casati. Infine, il docente di pianoforte del Conservatorio Marcello Mazzoni eseguirà “Parafrasi su Aida (Danza Sacra e Duetto Finale)” di Franz Liszt. “Non poteva esserci conclusione migliore – sottolinea l’assessore alla Cultura Christian Fiazza – per una mostra che in questi mesi ha saputo non solo catalizzare l’attenzione di un pubblico ampio e diversificato, ma ha offerto ai visitatori e alla nostra comunità una preziosa opportunità di arricchimento culturale, didattico ed educativo, grazie a un approccio inedito, fortemente interattivo e dinamico, nella fruizione di beni che rappresentano un vero e proprio patrimonio dell’umanità. Così come lo è il nostro Maestro, Giuseppe Verdi, di cui domenica pomeriggio celebreremo la grandezza mettendola in relazione con le straordinarie icone della storia antica che abbiamo avuto l’onore di esporre a Piacenza, anch’esse conosciute e amate in tutto il mondo”.

 

504 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online