Lunedì, 27 gennaio 2020 - ore 10.31

Piacenza Sostenibilità e gestione dei beni comuni. Esperienze locali protagoniste in un incontro al Collegio Alberoni

Un incontro pubblico per riflettere sul rapporto tra sostenibilità e pratiche di gestione collaborativa dei beni comuni: l’appuntamento è per la mattinata di giovedì 3 ottobre, con inizio alle 9, nella cornice della Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni.

| Scritto da Redazione
Piacenza Sostenibilità e gestione dei beni comuni. Esperienze locali protagoniste in un incontro al Collegio Alberoni

Piacenza Sostenibilità e gestione dei beni comuni. Esperienze locali protagoniste in un incontro al Collegio Alberoni

Un incontro pubblico per riflettere sul rapporto tra sostenibilità e pratiche di gestione collaborativa dei beni comuni: l’appuntamento è per la mattinata di giovedì 3 ottobre, con inizio alle 9, nella cornice della Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni. 

L’evento, che rientra nel progetto “Educazione alla cittadinanza e beni comuni”, è organizzato da Infoambiente - Ceas Multicentro per l’Educazione alla Sostenibilità del Comune di Piacenza e dall’ente Parchi del Ducato (Ceas Aree Protette Emilia Occidentale), con la collaborazione del Ctr Educazione alla sostenibilità di Arpae Emilia-Romagna e, nella nostra città, dell’Opera Pia Alberoni.

Ai saluti istituzionali dell’assessore all’Ambiente Paolo Mancioppi e del presidente dei Parchi del Ducato Agostino Maggiali seguirà la presentazione di una serie di esperienze in ambito locale, che mettono in primo piano l’impegno dei volontari di cittadinanza attiva, le sinergie con l’azione delle Amministrazioni territoriali e l’opera di sensibilizzazione portata avanti dai Centri di Educazione alla Sostenibilità (Ceas) per ridurre l’impatto della collettività sull’ecosistema, valorizzando al tempo stesso la coesione sociale. Il dibattito sarà introdotto da Alessandra Bonomini, referente del Ceas Infoambiente comunale e da Sonia Anelli per i Parchi del Ducato.

Diverse le realtà su cui si accenderanno i riflettori, a cominciare, alle 9.15, da “Besurica Insieme”, che vedrà l’associazione Nuovi Viaggiatori illustrare il lavoro congiunto per tutelare e migliorare la vivibilità del quartiere, con un focus specifico sul parco di Montecucco. Alle 9.30, approfondimento sul Contratto di fiume della Media Valle del Po con Maria Grazia Granata, funzionario del Comune di Piacenza, chiamata a illustrare il percorso partecipato tra il nostro territorio, Lodi e Cremona, mentre alle 9.45 sarà la volta degli alunni della primaria di San Lazzaro, con l’esperienza “Scrivi…amo in cortile”, che li ha visti progettare e realizzare gli spazi esterni della scuola – impreziositi anche dal murales dedicato a Giuseppe Di Matteo, giovane vittima della mafia – insieme all’Associazione Genitori Piacenza 4 e a Libera. 

Alle 10, la primaria Due Giugno illustrerà il progetto “Liberi di muoversi”, laboratorio permanente della scuola pilota in cui si attua il Protocollo per la mobilità attiva e sostenibile firmato da Comune di Piacenza, Ausl, Ufficio scolastico territoriale e Fimp. Alle 10.15, “Studenti mobili” con la classe 5°C scientifico del liceo Gioia, per la promozione della mobilità ciclabile, mentre alle 10.30 saliranno al tavolo dei relatori gli studenti dell’Itas Bocchialini di Parma, per illustrare il giardino delle farfalle nel Parco dello Stirone.

Alle 10.45, riflettori accesi sull’Ortogiardino di San Giuseppe, con Francesca Franchi da Fidenza, mentre alle 11 si ritornerà a Piacenza per raccontare “FestIna” con il Comitato di quartiere Ina-Casa, promosso dagli accompagnatori della linea Pedibus della scuola Vittorino per rianimare la zona. Alle 11.15, infine, si parlerà della rete regionale Res (rete di educazione alla sostenibilità) per l’educazione alla cittadinanza, con Sara Branchini del Centro Antartide.

213 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online