Lunedì, 26 ottobre 2020 - ore 05.35

Più smart, meno soli

Al Campus di Cremona del Politecnico di Milano oggi si è tenuto il secondo seminario on line su Human Resources e Lavoro liquido

| Scritto da Redazione
Più smart, meno soli

Dopo “Agricoltura 4.0 in Italia”, oggi martedì 29 settembre, dalle ore 10:00 alle ore 12:00, si è tenuto il secondo appuntamento on line sul tema “Human Resources e lavoro liquido, Riflessioni. - Le risorse umane nella complessità delle organizzazioni moderne. HR 2020, quale futuro?”.

Luca Gastaldi, docente del Politecnico di Milano e Direttore dell’Osservatorio Agenda Digitale e dell’Osservatorio Design Thinking for Business, ha condotto i partecipanti, insieme ad Andrea Mattioli, HR Manager - Educator - TEDxCremona Organizer, alla scoperta dei principali ambiti della funzione Human Resources delle aziende con particolare attenzione ad ambienti smart e “liquidi” per arrivare a capire meglio come sta evolvendo il rapporto con la funzione HR nelle aziende che stanno attraversando digitalizzazione e smaterializzazione della fisicità.

Luca Gastaldi ha introdotto l’incontro ponendo l’attenzione sugli effetti dell’attuale situazione di emergenza rispetto all’organizzazione del lavoro:“Il Covid ha mostrato quanto sia non solo necessario ma anche urgente ripensare come gestire i dipendenti delle organizzazioni, sfruttando a pieno le potenzialità delle tecnologie digitali. È necessario sperimentare nuove forme di lavoro in cui restituire ai lavoratori autonomia e flessibilità nella scelta di quanto, dove e con che strumenti lavorare in cambio di una richiesta di responsabilizzazione sui risultati da produrre. Questo scambio è alla base di vere forme di smart working.”

Andrea Mattioli ha spiegato “Il lavoro da qualche anno è in piena evoluzione nelle imprese di servizi la digitalizzazione non è quasi più un tema interessante perché molto è stato digitalizzato, ma spesso male. Non cambia la cultura e l'approccio al cambiamento ma solo il pensare di progredire perché si ha uno strumento in più. Il design thinking applicato all'innovazione sociale ci può dare una mano per capire meglio. Competenze/vita/lavoro: queste tre anime della società civile si stanno unendo. È necessario portare l'evoluzione del lavoro nelle scuole: i giovani devono prepararsi a continuare ad imparare velocemente e devono saper anticipare i tempi dei cambiamenti.”

La necessità di una formazione continua, il concetto di long life learning, la flessibilità, la fiducia, il rispetto, l’importanza di sapersi relazionare con gli altri e creare una rete con cui scambiare competenze, la sicurezza (non solo dei dati ma anche fisica e psicologica), le performance sono alcuni dei temi che sono stati trattati.

L’incontro è stato seguito con grande apprezzamento da studenti che vogliono iniziare a conoscere le dinamiche legate alla gestione delle risorse umane, da giovani laureati, che si affacciano ora al mondo del lavoro o che si avvicinano ad un nuovo impiego, e da lavoratori con l’obiettivo migliorare la propria cultura generale.

Questo seminario, inserito tra gli eventi in formazione permanente del Polo di Cremona del Politecnico di Milano, rientra fra le iniziative di Patrimonio#Futuro#Democrazia, progetto dell'Informagiovani del Comune di Cremona, realizzato con il contributo di Regione Lombardia con la collaborazione di Anci Lombardia, nell'ambito del bando "La Lombardia è dei giovani", finalizzato alla realizzazione di interventi diretti a favore dei giovani per promuovere la loro partecipazione inclusiva alla vita sociale e politica dei territori, favorendone il protagonismo.

Per i prossimi mesi sono già previsti i seguenti appuntamenti:

- mercoledì 21 ottobre - Information Security;

- giovedì 12 novembre - Progettazione acustica degli edifici;

- giovedì 3 dicembre - Dematerializzazione.

 Per maggiori dettagli sulle diverse iniziative è possibile consultare il sito www.polo-cremona@polimi.it oppure inviare un'email a segreteria-cremona@polimi.it.

332 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online