Sabato, 14 dicembre 2019 - ore 05.49

Posta Rapida ‘Zeromail’ . I radicali di Cremona incontrano la Direttrice del carcere

IL SERVIZIO DI POSTA RAPIDA “ZEROMAIL” SARA' ATTIVATO PRESSO IL CARCERE DI CREMONA. MOLTO POSITIVO L'INCONTRO FRA RADICALI E IL DIRETTORE ROSSELLA PADULA.

| Scritto da Redazione
Posta Rapida ‘Zeromail’ . I radicali di Cremona incontrano la Direttrice del carcere

Posta Rapida ‘Zeromail’ . I radicali di Cremona incontrano la Direttrice del carcere

IL SERVIZIO DI POSTA RAPIDA “ZEROMAIL” SARA' ATTIVATO PRESSO IL CARCERE DI CREMONA. MOLTO POSITIVO L'INCONTRO FRA RADICALI E IL DIRETTORE ROSSELLA PADULA.

Si è tenuto questa mattina presso la Casa Circondariale di via Cà del Ferro l'incontro fra gli esponenti dei Radicali cremonesi, Gino Ruggeri e Sergio Ravelli, e il direttore dott.ssa Rossella Padula. L'incontro, al quale ha partecipato anche il comandante Isp. Sup. Pierluigi Parentera, ha avuto un esito molto positivo. Anche a Cremona sarà attivato il servizio in abbonamento di posta rapida “Zeromail” che consentirà a tutti i detenuti l'invio e la ricezione di lettere in tempi drasticamente ridotti e con un significativo risparmio di denaro.

La dott.ssa Padula ha comunicato di aver già provveduto all'invio di una proposta scritta di convenzione con Zerografica, la cooperativa sociale nata all'interno del carcere di Milano-Bollate su iniziativa di persone detenute. Tale convenzione permetterà l'assunzione di un detenuto del carcere di Cremona in base all'art. 21 dell'Ordinamento Penitenziario (lavoro esterno) per lo svolgimento di tale servizio presso una cooperativa sociale della città.

Il servizio sarà attivo dopo la conclusione della procedura autorizzativa da parte del Provveditorato Regione dell'Amministrazione Penitenziaria.

Esprimiamo il nostro grande apprezzamento per la sensibilità e la disponibilità dimostrata dal direttore della Casa Circondariale e dagli operatori penitenziari. Un piccolo, ma importante, passo può essere compiuto al fine di incoraggiare i contatti dei detenuti con il mondo esterno, a partire dai propri affetti familiari, in vista della loro possibile riabilitazione.

Cremona, 3.10.2019

Radicali Cremona, Gino Ruggeri e Sergio Ravelli

p.s.: si allega il promemoria dei vantaggi del servizio di posta rapida evidenziato dai detenuti della Casa Circondariale di Cremona.

-----------------

I vantaggi del servizio di posta rapida evidenziati dai detenuti della Casa Circondariale di Cemona.

1)Il servizio Zeromail aiuta a ridurre significativamente i tempi di ricezione delle lettere. Zeromail consente di ricevere lettere in 1-2 giorni.

2)Significativo risparmio in contanti. Il servizio è in abbonamento: quello base costa 12 euro per 30 mail. Il risparmio è notevole per il detenuto, visto che la lettera classica costa da 1,10 a 2,60 euro.

3)Il servizio Zeromail ti consente di ricevere foto, disegni, ad esempio, da figli di detenuti che vogliono condividere successi o eventi con i loro genitori. I detenuti, a loro volta, vogliono vedere come crescono e si sviluppano i loro figli.

4)Il servizio Zeromail consente a un detenuto di scrivere richieste e ricorsi agli avvocati.

5)La comunicazione dei prigionieri con il mondo esterno è supportata anche dalla Corte europea dei diritti dell'uomo. Secondo la Corte europea, lo Stato dovrebbe incoraggiare i contatti dei detenuti con il mondo esterno in vista della sua possibile riabilitazione.

6)Per i detenuti è possibile effettuale una sola telefonata a settimana della durata di dieci minuti. Troppo poco per mantenere vivi i contatti, per restare in qualche modo agganciati al treno della quotidianità soprattutto per chi, fuori da quel carcere, ha una famiglia che lo aspetta.

 

 

 

320 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online