Martedì, 28 maggio 2024 - ore 21.30

SANITÀ, PILONI (PD): “UN CREMONESE SU 9 RINUNCIA A CURARSI

QUESTO IL MODELLO DELLA DESTRA E CHE NOI VOGLIAMO CAMBIARE”

| Scritto da Redazione
SANITÀ, PILONI (PD): “UN CREMONESE SU 9 RINUNCIA A CURARSI SANITÀ, PILONI (PD): “UN CREMONESE SU 9 RINUNCIA A CURARSI SANITÀ, PILONI (PD): “UN CREMONESE SU 9 RINUNCIA A CURARSI SANITÀ, PILONI (PD): “UN CREMONESE SU 9 RINUNCIA A CURARSI

 SANITÀ, PILONI (PD): “UN CREMONESE SU 9 RINUNCIA A CURARSI. QUESTO IL MODELLO DELLA DESTRA E CHE NOI VOGLIAMO CAMBIARE”

 Sanità e cura, diritto di tutte e di tutti” è il titolo dell’incontro che si è tenuto ieri sera a Cremona, con il consigliere regionale del PD Matteo Piloni, il presidente dell’assemblea Pd provinciale Gian Carlo Storti e il candidato sindaco di Cremona Andrea Virgilio.

Abbiamo presentato la proposta di legge di iniziativa popolare che ha già raccolto quasi 13mila firme ed è stata un’assemblea molto partecipata – dice Piloni – e intanto il presidente Fontana va in giro per i nostri territori, dicendo che il governo sta mettendo più risorse… basta bugie! Questo è invece proprio il governo che sta tagliando e il sistema che la destra ha voluto in Lombardia sta rendendo impossibile il diritto a curarsi”.

“Si tratta di un sistema che va assolutamente cambiato, perché vogliamo e dobbiamo ripristinare il diritto alla salute – aggiunge il consigliere dem - E agli assessori che vengono sul nostro territorio a sostenere legittimamente i propri candidati, vorrei suggerire di smetterla di fare promesse vane che si ripetono da trent’anni, perché questo è un territorio che dalla giunta regionale vuole delle risposte vere e concrete. Per esempio, il presidente Fontana, a Cremona, avrebbe potuto dire a che punto è la procedura per il riconoscimento del Dea di secondo livello all’ospedale di Cremona e i suoi avrebbero potuto chiederglielo, ma così non è stato”.

“Anche gli enti locali devono giocare un ruolo decisivo nella tutela del servizio sanitario nazionale – dice il candidato sindaco -. Devono farlo per tutelare i cittadini e per salvaguardare il diritto individuale e l’interesse collettivo alla salute sanciti dall’articolo 32 della nostra Costituzione. Nei prossimi anni sarà fondamentale sul nostro territorio accompagnare la nascita del nuovo ospedale, garantire i servizi che lo dovranno sostenere e presidiare la qualità di quella sanità territoriale che è stata carente anche nelle fasi più drammatiche della pandemia”.

“Nel nostro programma di governo – aggiunge Virgilio - metteremo sempre più al centro il ruolo del Comune sui temi del benessere e della salute. Aumenteremo i presidi sociali nei quartieri, affronteremo le sfide dell’integrazione sociosanitaria, facendo la nostra parte sul versante dell’inclusione, consolideremo la collaborazione con le università per pensare risposte più concrete al tema della longevità”.

Milano, 3 maggio 2024

 

Sondaggio: Chi sarà eletto sindaco di Cremona nel giugno del 2024? Partecipa al nostro sondaggio

201 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online