Mercoledì, 16 ottobre 2019 - ore 16.28

Settimana della Memoria a Cremona, domani allo Zini si commemorano gli sportivi

Appuntamento domani, venerdì 29 gennaio, alle 11:30, allo Stadio Zini di Cremona

| Scritto da Redazione
Settimana della Memoria a Cremona, domani allo Zini si commemorano gli sportivi

In occasione della settimana in cui ricorre il Giorno della Memoria, domani, venerdì 29 gennaio, alle 11:30, allo Stadio Zini di Cremona (ingresso da Via Cardinal Massaia), presso la lapide in memoria di Vittorio Staccione, si terrà una cerimonia per ricordare le figure di sportivi che hanno affrontato con coraggio e coerenza momenti drammatici, pagando spesso con la vita la conquista della libertà. Interverranno Gianluca Galimberti, Sindaco di Cremona, Giovanni Radi, Presidente del Panathlon Club Cremona, e saranno presenti delegazioni di Torino, Fiorentina e Cremonese, le squadre in cui Staccione militò da calciatore professionista, nonché studenti degli istituti di istruzione superiore cittadini.

670 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

UICI Cremona XIII GIORNATA NAZIONALE DEL CANE GUIDA. 16 OTTOBRE: UNA GIORNATA  DAVVERO SPECIALE

UICI Cremona XIII GIORNATA NAZIONALE DEL CANE GUIDA. 16 OTTOBRE: UNA GIORNATA DAVVERO SPECIALE

Il 16 ottobre è una giornata speciale, perché è dedicata ad un essere davvero speciale. E' in questo giorno, infatti, che l'U.I.C.I. ha stabilito di festeggiare, a livello nazionale, il Cane Guida, al fine di sensibilizzare la cittadinanza riguardo all'importanza di questo meraviglioso animale, così prezioso ed indispensabile per molte persone che non possono servirsi dei propri occhi per muoversi in modo autonomo e indipendente
Coldiretti Campagna Amica Da martedì 17 settembre, ore 8-12 presso il portico del Consorzio Agrario di Cremona

Coldiretti Campagna Amica Da martedì 17 settembre, ore 8-12 presso il portico del Consorzio Agrario di Cremona

#facciamocosebuone, tutti i martedì al Mercato di Campagna Amica Presso il mercato si avrà il rush finale della raccolta firme “Eat Original – StopCiboAnonimo”, l’Iniziativa dei Cittadini Europei che vuole rendere obbligatoria l’indicazione del paese di origine per tutti gli alimenti trasformati e non trasformati in circolazione nell’Unione Europea