Lunedì, 16 maggio 2022 - ore 11.34

Sviluppo sostenibile, alunni in campo a Ostiano

Innovativo progetto con Scuola, Coldiretti, Comune e Casalasco Società Agricola S.p.A.

| Scritto da Redazione
Sviluppo sostenibile, alunni in campo a Ostiano

Alunni in campo, impegnati nella semina di piselli, pronti a prendersi cura delle colture nei prossimi mesi, utilizzando i mezzi più moderni, nel segno della sostenibilità e dell’innovazione, giungendo fino al momento del raccolto. Accade a Ostiano, dove alunne e alunni della Scuola secondaria, classe Terza B, hanno dato il via al progetto frutto della collaborazione tra la Scuola, la Coldiretti e Casalasco Società Agricola S.p.A. Con il fondamentale contributo del Comune di Ostiano, che ha affidato alla scuola un terreno di due pertiche.

Per Coldiretti Cremona è un altro, importante percorso legato al progetto didattico “Lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare”, proposto alle Scuole della Provincia di Cremona, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona, con Coldiretti Donne Impresa e Giovani Impresa in prima linea.

“Finalmente siamo in campo. Ieri abbiamo arato il terreno, oggi i ragazzi stanno seminando i semi di piselli. Iniziamo con la semina a mano, poi si proseguirà con l’utilizzo del trattore e l’aiuto di un agricoltore”  spiega Simona Pilotti, insegnante di matematica e scienze, responsabile del Plesso scuola secondaria di Ostiano.

“Il progetto vuole avvicinare i ragazzi alla terra. A partire dall’esperienza, possono capire il valore del loro territorio – prosegue l’insegnante –. Imparano a coltivare la terra e nel contempo utilizzano e arricchiscono le competenze ricevute dalla scuola. Ad esempio, per quanto riguarda la matematica, abbiamo preso le misure del campo, abbiamo poi trasformato il tutto in pertiche cremonesi. La settimana prossima collocheremo le sonde affidateci da Casalasco Società Agricola S.p.A. per misurare l’umidità della terra. I ragazzi monitoreranno dai loro computer, faranno dei grafici per capire se la terra avrà bisogno di essere bagnata o meno. E’ anche questo un modo per promuovere il risparmio di acqua, soprattutto in questo particolare momento, in cui nel nostro territorio c’è carenza d’acqua”.

Divisi in gruppetti, cappellino giallo d’ordinanza, armati di vanghe, palette varie e sacchetti di semi, i ragazzi sono all’opera. Al loro fianco c’è anche Mattia Damiani, tecnico agronomico di Casalasco Società Agricola S.p.A.

“Come Casalasco Società Agricola S.p.A. sosteniamo con convinzione i progetti degli Istituti scolastici della zona che promuovono l’agricoltura sostenibile – spiega Damiani –. I ragazzi avranno a disposizione gli strumenti più moderni e sostenibili. Ad esempio l’utilizzo di droni, che assicurano un risparmio di carburante, e il lancio di insetti utili per l’agricoltura, una scelta che favorisce il risparmio di prodotti convenzionali. E le centraline che rilevano l’umidità del suolo, per un risparmio idrico. Si tratta di mezzi che le nostre aziende agricole utilizzano abitualmente”.

Percorso e lavori proseguiranno nei prossimi mesi. I ragazzi si prenderanno cura delle colture, che saranno raccolte a fine maggio, inizio giugno.

“Il nostro progetto nasce nell’ambito delle ore annue di Educazione Civica, sui temi specifici della sostenibilità, e dalla sinergia tra Coldiretti e Ministero dell’Istruzione – rimarca Paola Bono, direttore di Coldiretti Cremona –. Siamo particolarmente orgogliosi di questo percorso; è una preziosa occasione per mostrare ai ragazzi, concretamente, quanto impegno e quanta competenza vi siano nel quotidiano lavoro dell’agricoltore, teso a dare cibo buono e sano alla comunità”.

Il progetto didattico “Lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare” prosegue. Per l’anno scolastico 2021-2022 la proposta di Coldiretti Cremona ha già ricevuto l’adesione di 85 classi, coinvolgendo  quest’anno oltre 1600 alunne e alunni.

249 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria