Domenica, 26 giugno 2022 - ore 04.14

Tornano i turisti, a Milano oltre le aspettative

Ristoratore, 'anche sopra i livelli pre Covid'

| Scritto da Redazione
Tornano i turisti, a Milano oltre le aspettative

Tornano i turisti a Milano nel fine settimana di Pasqua, la prima festività senza restrizioni rigide legate alla pandemia. 

"I visitatori ci sono, e sono sensibilmente di più rispetto alle vacanze di Natale" osservano in uno dei punti informazione turistici del centro.

Rispetto alla settimana scorsa, notano, "l'affluenza è molto cresciuta".

    Gli europei "sono la maggioranza - spiegano - molti francesi, qualche spagnolo". Ma non solo. Alla caffetteria di Palazzo Reale raccontano che "stanno tornando anche gli internazionali: australiani, nord e sudamericani. Non più soltanto gli stranieri 'vicini' del periodo di pandemia". Anche nel quartiere di Brera, i ristoratori sono concordi: "Siamo tornati ai livelli 'standard' di qualche anno fa". Eppure si avverte l'assenza degli asiatici che, dicono, "fa la differenza". Anche uno dei ristoranti nei pressi di piazza Scala, l'affluenza è più del previsto: "Questo fine settimana abbiamo avuto un afflusso superiore ai livelli pre-Covid. Siamo addirittura impreparati a ricevere questi numeri: ieri - racconta il gestore - abbiamo dovuto mandare via persone che litigavano per i tavoli". Ed è ottimista: "Quest'estate lavoreremo fortissimo. Tra qualche settimana, con la fine delle piogge, i visitatori cresceranno ancora e il boom definitivo si avrà con la chiusura delle scuole. Nel settore, ho sentito altri ristoratori e albergatori con strutture già al completo".

    Tra le attrazioni principali la cattedrale del Duomo la fa da padrone, assieme alla sua terrazza, dove i milanesi tradizionalmente fanno i pic nic di Pasquetta. Affollate piazza Duomo e galleria Vittorio Emanuele con code davanti alle gelaterie e tavolini all'aperto al completo in bar e ristoranti.

    In tanti non rinunciano alla mascherina nell'attesa. Pioggia di selfie di fronte ai monumenti, come il Castello Sforzesco e, nonostante la chiusura dei musei civici, nei cortili del Castello si cammina a rilento. Assediati parchi e giardini. In molti approfittano dei negozi aperti nelle vie dello shopping: sfilano buste e pacchetti alla mano lungo corso Vittorio Emanuele, Buenos Aires, via Dante e via Torino. (ANSA).

130 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria