Lunedì, 03 ottobre 2022 - ore 07.09

Vendetta o giustizia? | Rosario Amico Roxas

| Scritto da Redazione
Vendetta o giustizia? | Rosario Amico Roxas

Soldato Usa uccide 17 civili

Afghanistan, talebani giurano vendetta
Parlamento (afghano  n.d.r.): abbiamo esaurito la pazienza

(Il Messaggero del 12.merzo 2012)

 

A breve si dirà che si è scatenata la vendetta dei talebani, operando un taglio netto tra giustizia e vendetta.

Le bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki furono giustificate come un esempio di giustizia dopo l'attacco a Pearl Harbour, sul quale molte fonti storiche  stanno aprendo una luce che era stata fin qui offuscata.  Tra gli assassinati in questa folle strage ci sono nove bambini; ci sarà anche chi affermerà che si è trattato del solo modo utile per evitare che diventassero grandi, ingrossando le file dei talebani.

Non accadrà nulla che possa lasciar pensare ad un ritiro delle truppe straniere "in missione di pace", perchè gli interessi dei produttori e fornitori di armi non lo permetteranno; così come non lo permetterebbero i trafficanti di pani di oppio che "triangolano" i loro affari permutando armi con pani di oppio, lucrando sui due fronti.  L'Italia, "grazie" alle guerre che Berlusconi ha salutato come "missioni di pace" è diventata la seconda nazione al mondo produttrice ed esportatrice di armi ed esplosivi; gli stessi esplosivi "made in Italy" che provocarono la morte di sei nostri soldati, incappati in una rudimentale bomba.

Non si deve dire che si tratta di una guerra, così i nostri morti diventano "caduti per la pace", mentre i civili afgani che giornalmente vengono uccisi diventano "effetti collaterali".

Scuse, calunnie, giustificazioni e parole, tante parole; ma i genitori di quei nove bambini uccisi crederanno a queste parole, o chiederanno giustizia ?

 

Rosario Amico Roxas

1169 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria