Martedì, 28 settembre 2021 - ore 09.55

Viadana Che vergogna, una famiglia vive in auto| Marilena Flisi

Io da esperta del settore posso solo consigliare a questo Assessore di non usare mai le persone come capo espiatorio o per fini politici

| Scritto da Redazione
Viadana Che vergogna, una famiglia vive in auto| Marilena Flisi

Viadana Che vergogna, una famiglia vive in auto| Marilena Flisi

Carissimo direttore, giorni fa sul suo giornale è apparso un articolo del mio ex territorio dove ho abitato che mi ha lasciato veramente sconcertata.

Sto parlando della situazione della famiglia arrivata a Viadana (in provincia di Mantova) definita clochard perché priva di casa e di mezzi per il proprio sostentamento vivendo dentro un auto.

Questo mi rattrista molto, ma quello che è balzato ai miei occhi è come l’Assessore dei Servizi sociali del Comune abbia risposto in consiglio Comunale in merito alla situazione che è venuta a crearsi nella propria città; posso capire che situazioni di questo genere siano a dir poco difficili in alcuni casi da sbrigare, che queste persone possano chiedere alcune volte l’impossibile nell’immediato, ma spiegare vita morte di questi due poveri cristi arrivati a turbare la quiete del paesello mi sembra esagerato.

La prima cosa da tenere conto è la privacy della famiglia che per un Assessore dei Servizi sociali dovrebbe essere fondamentale; seconda cosa ancora non meno importante l’umanità verso l’altra persona con problemi; terza cosa la visione che debbano pensarci sempre gli altri.

Io da esperta del settore posso solo consigliare a questo Assessore di non usare mai le persone come capo espiatorio o per fini politici sarebbe la fine del servizio di cui lei è impegnata a svolgere. Concludo dicendo che chi si impegna in una amministrazione specialmente nel settore del Sociale non dovrebbe mai mettere al primo posto la politica ma la consapevolezza che davanti ha persone con le proprie fragilità e disgrazie, questa detta da Papa Francesco si chiama Misericordia !

Marilena Flisi Casalmaggiore

-------------------

398 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online