Domenica, 16 giugno 2024 - ore 20.37

Villa Medici del Vascello di San Giovanni in Croce: nel 2014 staccati 5000 mila biglietti.

Ora il comune di San Giovanni in Croce si prepara all’Expo 2015.

| Scritto da Redazione
Villa Medici del Vascello di San Giovanni in Croce: nel 2014 staccati 5000 mila biglietti.

Il sindaco di San Giovanni in Croce  Pierguido  Asinari , sull’ultimo numero de ‘Il Paese’, tira le somme dell ’apertura di Villa Medici del Vascello, con una proiezione per il 2015 : ‘Abbiamo staccato 5000 biglietti a 5000 visitatori, per un incasso di oltre 15mila euro. Un’esperienza inedita e appagante. Le premesse per il 2015 sono incoraggianti: l’inserimento di Villa Medici nei circuiti Expo fa presagire un afflusso record di visitatori, con la possibilità di costruire pacchetti turistici per trattenere gli ospiti un intero week-end. Alcuni ristoranti, bed & breakfast e negozi si sono già mossi in questa direzione, chiedendo la possibilità di convenzionarsi con la Villa per proporre menu tipici e formule di ospitalità del tutto nuove per il nostro territorio. Negli ultimi due anni molte energie dell’amministrazione comunale sono state indirizzate a Villa Medici del Vascello, al suo recupero, alla sua valorizzazione e alla messa in atto di un sistema d’uso regolamentato che potesse porla al centro di un progetto culturale innovativo, produttore di sviluppo e di lavoro. In questa direzione, nel 2013 sono state programmate diverse azioni, tutte avviate nel 2014. Un grande sforzo compiuto con le poche risorse di un piccolo paese, che tuttavia sta già restituendo i primi significativi riscontri, sia sul versante turistico sia su quello dell’uso regolamentato e del conseguente indotto economico. Gran parte di questo sforzo è stato reso più lieve dai volontari, tanti, che a vario titolo, secondo gli interessi e le competenze, si sono resi disponibili ad affrontare queste sfide, presagendo che l’amministrazione non avrebbe potuto farcela da sola».

Il comune di San Giovanni in Croce si prepara all’Expo 2015 ed ora ora attende con fiducia l’esito di bandi ai quali ha partecipato con progetti che mirano al recupero dei manufatti del parco, all’eliminazione delle barriere architettoniche e al recupero funzionale di alcuni settori dell’edificio principale non ancora ultimati.

 

 

1687 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria