Venerdì, 27 novembre 2020 - ore 12.04

A Pizzighettone Giornata della Memoria In libreria, pomeriggio di letture per non dimenticare con Francesco Azzoni

"COME FACCIO A RICONOSCERE IL NEMICO? HA DUE OCCHI COME I MIEI, DUE BRACCIA, DUE GAMBE, E' IN TUTTO SIMILE A ME..." RECITA LA VOCE DI UN BAMBINO IN UN PAESE DI GUERRA. SI', COME SI FA A RICONOSCERLO? FORSE LO SA IL VENTO.

| Scritto da Redazione
A Pizzighettone Giornata della Memoria In libreria, pomeriggio di letture per non dimenticare con  Francesco  Azzoni

A Pizzighettone Giornata della Memoria In libreria, pomeriggio di letture per non dimenticare con  Francesco  Azzoni

"COME FACCIO A RICONOSCERE IL NEMICO? HA DUE OCCHI COME I MIEI, DUE BRACCIA, DUE GAMBE, E' IN TUTTO SIMILE A ME..." RECITA LA VOCE DI UN BAMBINO IN UN PAESE DI GUERRA. SI', COME SI FA A RICONOSCERLO? FORSE LO SA IL VENTO.

 

---------------

Questo è solo uno dei brani che sabato 27 gennaio, Giorno della Memoria, alle 16,30, verrà letto da Badalù racconta, la libreria per bambini di Pizzighettone.

Un pomeriggio di letture per non dimenticare e per ricordare, con memoria attiva, la tragedia passata alla storia col nome di Olocausto. Una parola che deriva dal greco antico e che indicava l’atto di bruciare un animale come sacrificio agli dei. Un termine, Olocausto, poi usato per designare un grande massacro, uno sterminio, la shoah, ovvero la catastrofe. A ricordare l’uccisione di sei milioni di ebrei uccisi dai nazisti -  insieme a circa cinque milioni di rom, sinti, slavi, disabili, omosessuali, prigionieri di guerra e quanti si opponevano al regime - le parole di Giuseppe Azzoni, autore di ricerche, articoli e pubblicazioni riguardanti la vita politica, sociale ed istituzionale cremonese del secolo scorso.

Alla fine, l’accensione delle candele da parte dei bambini, per ricordare. I brani letti saranno tratti dai testi: " Rosa Bianca, R. Innocenti, edizioni la Margherita"; "E se un giorno il vento... A. Baccelliere C. Gobbo, edizioni Arka"; "Olocausto, le origini, gli eventi e i racconti dei sopravvissuti"; P. Steele, edizioni Il Castello.

L’ingresso è libero e aperto a tutti. Pizzighettone, 25 gennaio 2018

1869 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online