Lunedì, 12 aprile 2021 - ore 21.45

ADUC VDAY. Per il bene di ognuno e di tutti. Diritti e doveri

Essere cittadini, però, non è sinonimo di sudditi. Se qualcosa non torna è bene esternarlo civicamente e organizzarsi per rimediare, individualmente e collettivamente.

| Scritto da Redazione
ADUC  VDAY. Per il bene di ognuno e di tutti. Diritti e doveri

ADUC  VDAY. Per il bene di ognuno e di tutti. Diritti e doveri

Il VDAY ha portato una scontata retorica istituzionale *. Odioso male della politica ma, senza sottovalutarlo, andiamo oltre. E’ chiaro che questo non è il giorno del “libera tutti”. Tempi? Si sente di tutto. Flemmaticamente continuiamo con le mascherine e le ormai familiari accortezze. Vedremo. Diamo fiducia alle istituzioni.

Essere cittadini, però, non è sinonimo di sudditi. Se qualcosa non torna è bene esternarlo civicamente e organizzarsi per rimediare, individualmente e collettivamente.

Il covid insegna che la salute è la base della comunità. Ma come per altre basi (il fisco, p.e.), questo non significa sudditanza, ma diritto/dovere consapevole. Anche critico, ma non denigratorio e distruttivo.

Simbolismi. Il 25 aprile 1945 fu la fine di un incubo, il 27 dicembre 2020 è fine di altrettanto incubo. L’avvio di una rinascita.

Come nel 1945, rimbocchiamoci le maniche. Non abbiamo città e istituzioni da ricostruire dopo i bombardamenti, ma noi stessi, comunità ed economie. Con un vantaggio rispetto al 1945: Italia ed Europa con un bagaglio istituzionale ed economico da migliorare,  non da far nascere dalle ceneri.

Migliori diritti e migliori doveri, quindi. Facciamo tesoro di competenze ed incompetenze che abbiamo vissuto.

Cittadini, utenti e consumatori, imprenditori, lavoratori, famiglie, individui. Sono motori di istituzioni guidate da umani, giudicate e scelte da altrettanti umani. E’ occasione non per tornare a come eravamo prima, ma per migliorare rispetto a quando non eravamo consapevoli che ci stavamo infilando nell’incubo. Coronavirus, come la distruzione ambientale, non nascono dal caso ma, nella relatività, sono derivati antropici.

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

182 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online