Martedì, 24 maggio 2022 - ore 04.49

Alle origini della nostra civiltà:i Forti di Nava| Christian Flammia

Furono costruiti tra il 1870 e il 1888 dai Savoia per difendersi da una possibile invasione di truppe francesi in prossimità d'Imperia

| Scritto da Redazione
 Alle origini della nostra civiltà:i Forti di Nava| Christian Flammia

 Alle origini della nostra civiltà:i Forti di Nava| Christian Flammia

Furono costruiti tra il 1870 e il 1888 dai Savoia per difendersi da una possibile invasione di truppe francesi in prossimità d'Imperia

 Il sistema di fortificazioni del Colle di Nava, ancora oggi ottimamente conservato e completamente visitabile, fu edificato tra il 1870 e il 1888 dai Savoia.

Dopo il trattato della triplice alleanza, stipulato con Germania e Austria-Ungheria, che prevedeva reciproco sostegno militare, il Regno d'Italia, a pochi anni dalla sua nascita, voleva blindare i suoi confini con la Francia, i cui rapporti erano segnati da un clima di forte e crescente tensione. Per questo motivo

fu realizzato Il sistema di fortificazioni del Colle di Nava : difendersi da una possibile invasione e sbarco di truppe francesi sulle sue coste liguri, in prossimità dell'attuale Imperia. Tuttavia, nella pratica, i forti non furono mai direttamente coinvolti da conflitti bellici.

I forti rimasero armati fino al 1914, quando l'Italia, allo scoppio della I guerra mondiale, dichiarò la sua neutralità e tutti gli armamenti furono spostati sul fronte orientale.

Durante gli anni del primo conflitto bellico mondiale, i forti furono utilizzati per ospitare prigionieri austriaci e, in seguito, furono utilizzati prima come deposito di armi e poi per acquartierare i soldati in attesa di partire per le guerre coloniali. Dopo l’8 settembre 1943 i forti furono abbandonati e occupati, prima dalle forze nazi-fasciste e poi riconquistati dalle bande partigiani.

 Christian Flammia - 27 12 2021

 

278 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online