Giovedì, 20 giugno 2024 - ore 02.17

Arci Festa a Cremona, stasera Paolo Interdonato, The Cyborgs e omaggio a Pasolini

La festa proseguirà domani e lunedì. Ogni sera buona cucina, incontri e concerti, oltre a stand delle Associazioni e hobbisti

| Scritto da Redazione
Arci Festa a Cremona, stasera Paolo Interdonato, The Cyborgs e omaggio a Pasolini

Prosegue la ventunesima Arci Festa, fino a lunedì 3 agosto presso il Parco delle Colonie Padane, a Cremona, a ingresso libero. Pace, cultura e solidarietà, per una nuova società civile in movimento. Arci Festa è un progetto di cultura popolare: ogni sera incontri, dibattiti, musica, poesia, cultura e cucina. Il tema di sabato 1 agosto è Segni e linguaggi. Dopo il consueto quarto d’ora poetico delle 20:00, a cura di Giovanni Uggeri, alle 21:00 sarà ospite il giornalista e scrittore Paolo Interdonato, che, dialogando con Massimo Galletti del Circolo Arcicomics, presenterà il suo libro Linus. Storia di una rivoluzione nata per gioco, pubblicato da Rizzoli Lizard lo scorso 2 aprile. A cinquant’anni dalla fondazione di Linus, il volume di Interdonato racconta un’avventura intellettuale senza precedenti: erano gli anni in cui il miracolo italiano aveva ormai esaurito la sua corsa quando Giovanni Gandini radunò un gruppo di amici nei locali della libreria gestita dalla moglie Anna Maria e dalle sue socie Laura Lepetit e Vanna Vettori. Il negozio diventò il punto di incontro di personalità del calibro di Oreste del Buono, Vittorio Spinazzola, Umberto Eco, Elio Vittorini: i primi, in Italia, a riservare uno sguardo al contempo colto e affettuoso al fumetto, a promulgare un’idea autoriale di un mezzo capace di raccogliere, registrare e spesso anticipare i prodotti più interessanti, le sperimentazioni e le avanguardie. Insieme a questa squadra di avidi e curiosi lettori, Gandini inventò Linus, un giornale come non se ne erano mai visti prima, capace di intercettare le trasformazioni sociali e di guardare al fumetto e all’illustrazione in un modo del tutto nuovo.

Alle 22:00, spazio alla musica con i messia del boogie rock The Cyborgs, che tornano on the road in tutta Europa per presentare il loro nuovo album Extreme Boogie. Il tour è partito da Bristol (Inghilterra) lo scorso 30 aprile e, oltre all’Italia, tocca Svizzera, Germania, Francia e Spagna, con un calendario in costante aggiornamento. La carriera del duo è in continua crescita: dalla storica apertura del Wrecking Ball Tour di Bruce Springsteen a Roma a quella dei concerti di Iggy Pop & The Stooges, Deep Purple, John Mayall, Jeff Beck, Eric Sardinas e Johnny Winter, Bob Log III, fino alla partecipazione a importanti festival quali Eurosonic e Bestival. I due hanno conquistato indistintamente palchi italiani, europei (Belgio, Olanda, Russia, Polonia, Repubblica Ceca, Germania, Austria, Svizzera, Lussemburgo) e canadesi (Quebec City, Montreal e Rouyn) a partire dal loro omonimo album d’esordio nel 2011.

Impegnati in un percorso di riscoperta del rock blues anni Settanta, hanno pubblicato tre esclusivi 45 giri ad anticipare Extreme Boogie. Il duo decide di rimanere fedele al suo sound senza rinunciare alla sperimentazione, ampliando la gamma di strumenti utilizzati e modificando drasticamente il modo di vivere e gestire il palco. È sempre Cyborg-0 a diffondere il verbo con la sua voce, la sua chitarra e l’immancabile gioco di gambe, mentre Cyborg-1 si fa in quattro: continua a gestire la parte ritmica di basso e batteria, inforca una strana chitarra a tre corde, sfodera due nuove washboard e strani aggeggi elettronici ai piedi, nonché synth e piano, dando vita a un suono completo e corposo e a tecniche esecutive acrobatiche al di fuori della portata di qualsiasi essere umano.

A mezzanotte, infine, sarà il momento di un omaggio a Pier Paolo Pasolini, di cui ricorrono i quarant’anni dall’omicidio. Sarà proiettato il cortometraggio Le mura di Sana’a, del 1971 (durata 16 minuti), girato da Pasolini nella città allora capitale dello Yemen del Nord (e oggi capitale dello Yemen riunificato) durante le riprese del suo film Il Decameron.

Come di consueto, all’Arci Festa trovano spazio le Associazioni della città che da anni collaborano con Arci Cremona e con i Circoli Arci del territorio nella realizzazione di iniziative e progetti; hanno spazio anche gli hobbisti, con autoproduzioni, vinili e usato; presso la libreria della festa è esposta la mostra Dalla Resistenza alla cittadinanza attiva. Per restare sempre aggiornati sul programma della festa, è possibile visitare il sito www.arcicremona.org e la pagina www.facebook.com/arci.cremona.

1532 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria