Sabato, 16 gennaio 2021 - ore 12.30

ASST Cremona 8 MARZO 2016 – OPEN DAY La salute delle donne

Nelle nostre strutture la salute delle donne è al centro dell’attenzione 365 giorni l’anno. Se è vero che prevenzione e informazione sono le armi per vincere la malattia è altrettanto vero che l’8 marzo rappresenta un’opportunità di salute in più per tutte.

| Scritto da Redazione
ASST Cremona 8 MARZO 2016 – OPEN DAY La salute delle donne ASST Cremona 8 MARZO 2016 – OPEN DAY La salute delle donne ASST Cremona 8 MARZO 2016 – OPEN DAY La salute delle donne

DOPO I 40 VISITA SENOLOGICA E MAMMOGRAFIA

Quali sono i fattori di rischio per il tumore alla mammella? Il rischio aumenta con l’età e i fattori che lo determinano possono essere di diversa natura: familiarità, stimolazioni ormonali prolungate (terapia sostitutiva, contraccettivi orali) precoce menarca e tardiva menopausa, nessuna gravidanza e non allattamento al seno. Una dieta ricca di grassi e alcol, fumo, obesità. Per questo è importante adottare stili di vita corretti.

Perché è importante la visita senologica? Perché alcune sedi (solco) come alcuni istotipi di tumori (lobulari) del seno sono poco valutabili alla mammografia; inoltre, secondo i report recenti il 65%-70% delle diagnosi è con autopalpazione mensile e visita senologica.

Quando e con quale frequenza vanno effettuati i controlli? Quando non ci sono fattori personali di rischio (famigliarità, precedenti patologie al seno, assunzione di terapia ormonale sostitutiva), sono sufficienti una visita annuale e una mammografia ogni due anni. Indicativamente le linee guida suggeriscono di iniziare all’età di 40 anni.

OGNI DUE ANNI CONTROLLI GINECOLOGICI E PAP-TEST

Quali sono i fattori di rischio per i tumori dell’apparato genitale femminile? Il principale fattore di rischio è rappresentato dai rapporti sessuali non protetti, intesi come veicoli di infezioni che possono causare tumori specie se con partner diversi.

Perché è importante la visita ginecologica? Perché, se eseguita regolarmente, consente di pianificare accertamenti periodici quali pap-test ed ecografia.

Con quale cadenza vanno effettuati i controlli? Da quando si hanno rapporti sino a 65 anni la visita e il pap-test vanno eseguiti ogni due anni.

TROMBOEMBOLISMO VENOSO:  PREVENIRE È CURARE

Quali sono i fattori di rischio prevalenti per trombosi venosa nelle donne? Il Tromboembolismo Venoso è una patologia multifattoriale, alla cui genesi concorrono più elementi. Ogni individuo ha un proprio “potenziale trombotico” che dipende da fattori sia ereditari (es: familiarità, difetto di proteine anticoagulanti) sia acquisiti (es: chirurgia, terapie estro progestiniche, gravidanza). E’ plausibile pensare che l’evento clinico “trombosi” si manifesti solo quando l’insieme di questi fattori supera una determinata soglia.

Perché è importante individuare la propria predisposizione alla trombosi venosa? Riconoscere l’aumento del rischio per lo sviluppo di trombosi può consentire l’applicazione di regimi di prevenzione, farmacologica e non, secondo protocolli ben definiti utili a ridurre la probabilità dell’evento.

Quando è indicato sottoporsi a visita di controllo? L’indicazione alla visita specialistica è utile in particolare nei soggetti che abbiano una storia familiare e/o personale positiva per tromboembolismo venoso (Trombosi venosa profonda e/o embolia polmonare).

ALLATTARE AL SENO CON AMORE E FACILITA’

Allattare al seno è, prima di tutto, un gesto d’amore. È il modo più naturale per continuare quel rapporto speciale e unico che si è creato tra mamma e bambino, durante la gravidanza. Il latte materno è l’alimento migliore per il bambino: lo nutre in modo completo e lo protegge da molte malattie e infezioni. Il latte materno è pratico,semplice, in una parola: perfetto. Allattare è facile, ma nei primi giorni si può aver bisogno di sapere cosa fare e, se necessario, di aiuto. A chi rivolgersi? Al consultorio, dove persone esperte accompagnano, sostengono e consigliano la mamma.

SPAZIOXGIOVANI - IN CONSULTORIO OPPURE ONLINE - UN SERVIZIO DEDICATO AI RAGAZZI DA 14 AI 24 ANNI

Di persona ogni giovedì pomeriggio in consultorio, online tutti i giorni sul sito (spazioxgiovani.aslcremona.it) o su Facebook: un servizio di consulenza gratuita su diversi temi come sessualità, contraccezione, rapporti di coppia,  alimentazione, dipendenze, fumo e alcol. Un luogo in cui potersi confrontare, in modo semplice e diretto, ma anche protetto, e accedere a consultazioni con professionisti tra cui ginecologa, psicologo, educatore professionale e  assistente sanitaria. Questo tipo di consulenza offerta dai professionisti non è un servizio che lavora sull’urgenza e non sostituisce il rapporto con il medico, ma può essere utilizzato per dubbi e curiosità.I ragazzi possono accedere liberamente anche senza la presenza dei genitori.

SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’, RAPPORTO CON GENITORI E FIGLI

Consulenza e sostegno psico socio-sanitario ed educativo per le problematiche familiari. Un’equipe di psicologi, assistenti sanitari ed educatori professionali sostengono ed accompagnano nel percorso di genitorialità.

NATI PER LEGGERE - UN GESTO D'AMORE: UN ADULTO CHE LEGGE UNA STORIA

Il programma Nati per Leggere, attivo su tutto il territorio nazionale, ha l'obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita. Leggere ad alta voce, con una certa continuità, ai bambini in età prescolare rappresenta un vantaggio sia a livello relazionale, sia cognitivo. Appuntamento quindi ai consultori per i genitori che insieme ai loro bambini nella giornata dell’8 marzo desiderano partecipare a questi gruppi di lettura guidata. A Cremona il primo gruppo si incontra alle 10, 30, il secondo alle 15 A Casalmaggiore alle 10, 30  il primo gruppo e alle 14, 30 il secondo. Per maggiori informazioni: www.natiperleggere.it

In allegato programmi dettagliati

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

2367 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online