Martedì, 26 ottobre 2021 - ore 23.10

Coldiretti Cremona: incontro con i giovani protagonisti di ‘Trasponde’

La proposta regala una “esperienza di viaggio e di fiume”, unendo le sponde del Po, grazie all’attivazione di servizi di traghettamento fluviale

| Scritto da Redazione
Coldiretti Cremona: incontro con i giovani protagonisti di ‘Trasponde’ Coldiretti Cremona: incontro con i giovani protagonisti di ‘Trasponde’

Coldiretti Cremona: incontro con i giovani protagonisti di ‘Trasponde’

Una preziosa occasione per incontrare i giovani e dialogare con loro, parlando del territorio, delle aziende agricole che lo custodiscono, dell’agricoltura cremonese, con i suoi prodotti d’eccellenza e con le sue battaglie a difesa delle campagne e dell’ambiente. Con questo intento Coldiretti Cremona ha accettato l’invito a prendere parte all’iniziativa “TRASPONDE -  Sulla pelle di Eridano”, azione dimostrativa organizzata dall’Autorità di bacino Distrettuale del fiume Po insieme al gruppo di ricerca VENTO del Dipartimento di Architettura e Studi Urbani – Politecnico di Milano.

Il progetto nasce con l’obiettivo di studiare ipotesi sostenibili di riattivazione di un servizio stabile di traghettamento fluviale a supporto delle reti di mobilità lenta turistica, lavorando in sinergia con il Piano operativo della Riserva MaB UNESCO Po Grande. Protagonisti dell’iniziativa sono centinaia di studenti delle scuole secondarie superiori, provenienti da Cremona e da altre zone del Nord Italia, per percorrere in bicicletta la ciclovia VENTO lungo le sponde del Po, attraversando il fiume in traghetto per spostarsi sulla sponda opposta in corrispondenza di un punto individuato tra Monticelli d’Ongina -San Nazzaro e Castelnuovo Bocca d’Adda.

La proposta regala una “esperienza di viaggio e di fiume”, unendo  le sponde del Po, grazie all’attivazione di servizi di traghettamento fluviale a supporto delle reti di mobilità lenta turistica.

Volentieri Coldiretti Cremona ha preso parte all’iniziativa, tutta nel segno dell’amore per il territorio e per il Grande Fiume, ritrovandosi tra i protagonisti del “punto di incontro e ristoro” tra i pioppi della sponda di Castelnuovo Bocca d’Adda. Qui i ragazzi giunti in biciletta costeggiando il Po hanno potuto incontrare gli agricoltori, dialogare con loro, soffermarsi a riflettere insieme sul tema della stagionalità, sulle corrette scelte alimentari, sul grandissimo valore della risorsa acqua, che è vita per le campagne e per l’agricoltura, sull’impegno a difesa del nostro territorio. Una tappa di dialogo e relax per i giovani viaggiatori, prima di riprendere il proprio percorso, tutti con cappellino giallo.

169 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online