Venerdì, 05 giugno 2020 - ore 05.22

Coronavirus Cgil Il governo investe 3,6 miliardi. Cgil: bene ma non basta

Incontro tra Pd e parti sociali. Landini: "Le cifre sono solo l'inizio, usciamo dalla logica dell'emergenza". Mercoledì i sindacati chiederanno all'esecutivo assunzioni in sanità. La proposta: eventi e musei gratis in estate per sostenere il turismo

| Scritto da Redazione
Coronavirus Cgil Il governo investe 3,6 miliardi. Cgil: bene ma non basta

Coronavirus Cgil Il governo investe 3,6 miliardi. Cgil: bene ma non basta

Incontro tra Pd e parti sociali. Landini: "Le cifre sono solo l'inizio, usciamo dalla logica dell'emergenza". Mercoledì i sindacati chiederanno all'esecutivo assunzioni in sanità. La proposta: eventi e musei gratis in estate per sostenere il turismo

Il governo prevede uno stanziamento di 3,6 miliardi di euro per fronteggiare gli effetti economici del coronavirus. Le cifre "sono solo l'inizio, sicuramente sono importanti ma non sufficienti. Su questo va fatta un discussione con l'Europa, oltre ad avere flessibilità c'è bisogno di avere un processo che attivi investimenti molto più alti di 3,6 miliardi". Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, oggi (lunedì 2 marzo) al termine dell'incontro tra Partito democratico e parti sociali che si è svolto a Roma nella sede del Pd.

"È stato un incontro importante dal punto di vista del metodo - afferma alle agenzie -, perché le forze politiche tornano a parlare con le forze sociali su come rimettere al centro la crescita e il lavoro". Il leader della Cgil chiede però di uscire dalla logica dell'emergenza per fare un ragionamento complessivo di lungo respiro. "La discussione è partita dall'emergenza che stiamo vivendo e dalla necessità di far prevalere la responsabilità dei comportamenti di ognuno - a suo avviso -, è importante arrivare a una catena di comando centrale e superare contraddizioni che ci sono state". Il tema, ora, è "non ragionare in una logica di emergenza, ma capire come si utilizza anche quello che sta succedendo per affrontare i problemi del Paese".

Qui si arriva al nodo del sistema sanitario italiano. "Il sistema va ulteriormente potenziato - secondo Landini -. Mercoledì al governo chiederemo assunzioni strutturali. Bisogna pensare agli investimenti in modo strutturale affrontando anche il problema fondazioni fondi pensionistici integrativi e del privato molto alto, perché questo vuol dire pensare a domani e non solo a domattina. Inoltre serve un intervento che estenda gli ammortizzatori sociali di tutela a tutti". Nelle facoltà di medicina "occorre il superamento del numero chiuso". Durante l'incontro il sindacato ha lanciato anche una proposta: musei ed eventi gratis in estate per fronteggiare la crisi del turismo. "Dobbiamo dare l'idea - conclude Landini - che combattuto il virus la vita deve riprendere, dobbiamo tornare a far girare le persone".

Così il segretario generale della Cisl, Anna Maria Furlan, al termine della riunione: "L'Europa deve stanziare risorse adeguate, bisogna sbloccare le infrastrutture e far partire i cantieri, visto che ci sono 100 miliardi di risorse bloccate, e dare sostegno alle imprese e al reddito di tutti i lavoratori che dovessero averne bisogno". Anche per il leader della Uil Carmelo Barbagallo "bisogna rilanciare la crescita economica e il lavoro sbloccando subito i cantieri e le risorse". Il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha spiegato che si trattava di "un incontro previsto da tempo". Tra i partecipanti, oltre a lui e ai segretari delle confederazioni, anche il ministro Gualtieri, il ministro Franceschini e il viceministro Misiani. Per Confindustria c'era il direttore generale Marcella Panucci.

A cura di E.D.N.

Fonte rassegna sindacale

405 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online