Martedì, 02 giugno 2020 - ore 12.48

Coronavirus Prefettura di Cremona Stretta sui controlli per evitare diffusione del contagio.

Questo l’indirizzo emerso a chiare lettere dalla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si è tenuta stamattina in videoconferenza sotto la direzione del Prefetto, dott. Vito Danilo Gagliardi.

| Scritto da Redazione
Coronavirus Prefettura di Cremona Stretta sui controlli per evitare diffusione del contagio.

Coronavirus Prefettura di Cremona Stretta sui controlli per evitare spostamenti ingiustificati e diffusione del contagio.

Questo l’indirizzo emerso a chiare lettere dalla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si è tenuta stamattina in videoconferenza sotto la direzione del Prefetto, dott. Vito Danilo Gagliardi.

Il Prefetto della Provincia di Cremona non ha usato mezzi termini per affermare una linea improntata alla tolleranza zero in questo momento così delicato per la lotta al virus che sta impegnando il nostro paese già da diverse settimane e la nostra provincia anche da prima e più duramente.

Bisogna combattere il rischio che comportamenti avventati, dettati dalla stanchezza e dall'insofferenza, o semplicemente dalla superficialità, facciano nuovamente precipitare la situazione e compromettano i risultati delle ultime settimane. Questo è un rischio che non è possibile concedersi, non ora, perché le conseguenze potrebbero essere devastanti.

L'allarme è ovviamente, per il week-end di Pasqua, che partre dal venerdì sera per arrivare fino al martedì mattina. Da qui la decisione per controlli più serrati, più rigorosi, più frequenti, ed organizzati in modo coordinato ed incrociato. Lo scopo è evitare il più possibile esodi, gite fuori porta, ricongiungimenti familiari improvvisi, trasferimenti non giustificati nelle seconde case. Per realizzare questo obiettivo il Prefetto ha riunito al tavolo “virtuale” i vertici provinciali delle FFOO, il Presidente della Provincia, i Sindaci di Cremona, Crema e Casalmaggiore, ed anche i responsabili della Polizia Provinciale, Stradale, Ferroviaria e Penitenziaria. Niente è stato lasciato al caso, tutto è stato analizzato, condiviso e pianificato nel minimo dettaglio. Tutti devono fare la loro parte, specialmente nel corso del prossimo weekend. Si chiede un importante sacrificio, ancora uno, alle amministrazioni e alle FFOO, perché non vada sprecato il lavoro fatto fino ad oggi.

A tale scopo sono stati assunti utili contatti con tutte le Prefetture delle province limitrofe per realizzare, con il loro contributo, un coordinamento congiunto per i controlli lungo i confini della nostra provincia e blindare così tutto il territorio.

La Polizia Municipale di Cremona ha già previsto per l’implementazione dei controlli durante il weekend l’impiego di 4 pattuglie aggiuntive ogni giorno, e di un drone per la vigilanza dall’alto ad ampio raggio, anche sulle zone non urbane, rurali, di campagna o di golena.

La Polizia Stradale conferma come già nell’ultimo fine settimana si sia potuto registrare un certo aumento di spostamenti non giustificati, puntualmente fatto oggetto di contestazioni, quindi ha rinnovato con le parole del Comandante della sezione provinciale l’impegno nei controlli in modo ancora più deciso nei prossimi giorni.

I controlli delle forze dell’ordine saranno a tappeto. E saranno sempre più serrati in vista della Pasqua e del lunedì di Pasquetta. Verranno effettuati posti di blocco con controlli a campione. Tutto per evitare che la curva dei contagi rischi di subire improvvise impennate. Su questa azione e su tali verifiche verrà adottata la massima severità.

L’invito del Prefetto alla popolazione è anche alla segnalazione, se notano comportamenti egoistici o di chiaro abuso in violazione delle misure anti contagio, per concorrere così alla realizzazione di un’azione ancora più efficace di sorveglianza diffusa che faccia leva sulla responsabilizzazione collettiva.

Inoltre il Prefetto garantirà personalmente l’efficacia e l’effettività dei controlli recandosi personalmente, con un gesto di vicinanza nei confronti di tutti gli uomini e le donne delle FFOO impegnati su strada, per portare loro i suoi auguri per le festività pasquali, ovvero nei giorni più delicati e cruciali, giorni in cui non è assolutamente possibile abbassare la guardia. Un modo concreto per ringraziare chi concorre in prima linea alla tutela della collettività.

Resta alto e di fondamentale importanza l’invito all’auto responsabilità individuale e collettiva, ma da solo è evidente che non basta. Ecco perché sarà circondato e sorretto da un complesso ed appropriato meccanismo di controlli e di verifiche volto a garantire il rispetto delle misure previste dai provvedimenti del Governo nazionale e della Regione Lombardia.

Inoltre, dato il contestuale avvio in questi giorni anche della consegna dei buoni pasto previsti dall’ultimo provvedimento del Governo, sarà assicurato il necessario presidio delle FFOO anche in occasione di tali necessarie occasioni di assembramento, perché si svolgano in modo ordinato e sicuro, nel rigoroso rispetto delle distanze e di ogni altra misura per la tutela dei presenti ed il contenimento di ogni contagio.

425 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online