Martedì, 27 ottobre 2020 - ore 13.47

CREMA - I RIS RITORNANO NELLA CASA DELLA EX DI PASINI (Video)

In via Porto Franco

| Scritto da Redazione
CREMA - I RIS RITORNANO NELLA CASA DELLA EX DI PASINI (Video) CREMA - I RIS RITORNANO NELLA CASA DELLA EX DI PASINI (Video) CREMA - I RIS RITORNANO NELLA CASA DELLA EX DI PASINI (Video) CREMA - I RIS RITORNANO NELLA CASA DELLA EX DI PASINI (Video)


#CREMA

DELITTO DI #VERGONZANA:

IL RITORNO DEI R.I.S PER RICOSTRUIRE LA DINAMICA DELLA MORTE DI SABRINA 

Sono ritornati intorno alle 9 i R.i.s di Parma insieme a sia l’accusa che la difesa e sono ritornati nella casa ''maledetta'' di via Porto Franco di Crema(CR).

''Maledetta'' perchè teatro di un brutale omicidio e tentata strage avvenuto a ferragosto: quello di Sabrina Beccalli; mamma di 39 anni data per scomparsa ma poi ritrovata completamente bruciata nella sua auto tra le campagne di Vergonzana di Crema dopo però tre settimane.

In carcere con l'accusa di Omicidio, distruzione di cadavere e tentata strage vi è Alessandro Pasini (amico della vittima).

Il brutale omicidio si è consumato la domenica di ferragosto a casa della ex fidanzata dell'accusato, in via Porto Franco.

Nell'appartamento sono entrati in contemporanea insieme ai Carabinieri scientifici:

l'avvocato Paolo Sperolini, difensore di Alessandro Pasini(l' accusato;)

e l'avvocato Antonino Andronico,

legale dei fratelli di Sabrina:

Accanto ci sono i rispettivi consulenti e medico legale:

Angelo Grecchi per la difesa, e per la parte offesa il generale Luciano Garofano, ex comandante del Ris,

accompagnati dal brigadiere, Edi Sanson, esperto in scene del crimine.

Il sopralluogo di oggi sarà importante per un'''anaparastasi'',

ovvero per tentare di ricostruire in modo più veritiero possibile ciò che è accaduto quella notte in quella casa,

basandosi su metodi scientifici, prove, anche fisico-scientifiche e ragionamenti deduttivi e fare anche altri rilievi per trovare “nuove” prove e/o rafforzare le tesi di ciascuna parte in causa.

Intanto le tracce ematiche ritrovate fin ora nella casa della ex fidanzata,

(nel letto, sul divano,in bagno, sulle scale e sul pianerottolo d'ingresso, n.dr.);

si potrebbe avere già una dinamica di come potrebbero essere andati i fatti;

Pasini, dice che Sabrina sarebbe morta per over dose.

Dopo aver assunto cocaina, mentre lui stava dormendo,

lei sarebbe andata in bagno.

Lì ha avuto il malore e sarebbe caduta sbattendo la testa e perdendo del sangue.

Al ritrovamento colto da panico avrebbe architettato il piano per farla “sparire”, bruciandola in auto.

Ben diversa però la ricostruzione degli investigatori che ipotizzano che l’abbia uccisa lui in casa e poi distrutto il corpo.

Intanto anche nell'abitazione di Pasini,

in via Enrico Martini,

il Luminol ha rivelato la presenza di sangue:

sulle ciabatte dell'uomo,

su dei pantaloni e su una maglietta.

#ZONAcheck

Zona Cremasco Locale RIPRODUZIONE RISERVATA 

799 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online