Domenica, 15 dicembre 2019 - ore 19.10

Cremona Altri 150 migranti Lo scandalo è che 61 comuni su 115 non li vogliono di Gian Carlo Storti

Lo scandalo non è l’arrivo di altri migranti ma che 61 comuni della provincia di Cremona non li accolgono o peggio non li vogliono. E Maroni con la lega soffiano sul fuoco. La nuova strategia deve essere l’accoglienza diffusa.

| Scritto da Redazione
Cremona Altri 150 migranti Lo scandalo è che  61 comuni su 115 non li vogliono di Gian Carlo Storti

Lo abbiamo detto e scritto decine di volte. L’arrivo dei profughi non è più un’emergenza ma sarà per i prossimi anni la normalità di questa parte del mondo se non finiranno le guerre in giro per il pianeta  e se il ricco occidente non sarà in grado di aiutare i paesi più poveri sia in Africa che in altri continenti. E’ Inutile nasconderci dietro un dito facendo finta di nulla. E’ noto infatti che 61 sindaci della provincia di Cremona non fanno accoglienza e/o non vogliono i profughi. Le scuse sono tante: non vi sono luoghi idonei, i cittadini si ribellano , che stiano a casa loro ecc.

Davvero incredibile poi che il Presidente della Regione , il leghista Maroni, soffi sul fuoco ed ‘armi’ – con le parole- gli intolleranti facendo il finto democratico.

Certo la strategia dell’accoglienza va cambiata ma bisogna saper rispondere con un sistema di accoglienza diffusa che eviti ‘concentramenti ’ di massa di persone che poi possono diventare preda anche della criminalità comune se non adeguatamente inseriti.

Va ringraziata la Caritas  non solo cremonese ma italiana.

Il cremonese monsignor Gian Carlo Perego, ora direttore generale di Fondazione Migrantes della Cei dopo una lunga esperienza in Caritas prima come direttore di Caritas Cremonese e poi come responsabile del Centro studi e dell’Archivio storico di Caritas  Italiana afferma che è ‘ da superare la paura, un sentimento normale di fronte al nuovo, ma che può diventare lacerante e portatrice di chiusura’.

Va detto anche che sono cinquecento le parrocchie italiane- che hanno accolto l’appello di papa Francesco- e che ospitano cinquemila profughi . Nella diocesi di Cremona, la gran parte dei migranti trova ospitalità presso la Casa dell’Accoglienza, che garantisce la prima accoglienza in sinergia con prefettura e questura.

Quindi armiamoci di umanità e respingiamo ‘ senza se e senza ma’ le provocazioni dei leghisti e di Maroni non per andare in paradiso ma per dare un futuro a milioni di persone che hanno il solo torto di essere nate nella parte sbagliata del mondo.

1336 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online