Mercoledì, 17 luglio 2019 - ore 20.21

Cremona - Banca Etica

A confronto i responsabili della Cooperativa Nonsolonoi e dei soci di Banca Etica

| Scritto da Redazione
Cremona - Banca Etica

Nello stesso pomeriggio in cui i mercati finanziari crollavano in un'ennesima giornata nera, infausto presagio per la vita delle fasce più deboli, a Cremona, presso lo SpazioComune, si è parlato di iniziative e impegni per l'anno 2016. Con senso pratico, con la voglia di fare meglio, con la capacità di apprezzare e riconoscere quanto gli interlocutori stanno tentando di fare; in uno scambio diretto, consapevole della posta in gioco: un mondo sostenibile in tutte le dimensioni di vita.

Così in estrema sintesi è andata la conversazione "pubblica" tra i responsabili della

Cooperativa Nonsolonoi e dei soci di Banca Etica, tenutosi mercoledi u.s.. Si tratta di due realtà in cui, in questi anni, numerose persone ci hanno messo idee, passione, impegno. Nel 2014 erano i 15 di BpE, lo scorso anno i 20 di Nonsolonoi. Basta, attendere la loro evoluzione, serviamoci di/da loro!

Per la Coop. Nonosolonoi, la presidente Francesca Bignelli ha disegnato la carta d'identità della sua organizzazione: essa, in connessione con Altromercato, promuove un tipo di commercio alternativo, in cui i consumatori premiano prodotti di qualità, un lavoro dignitoso per le persone, un intraprendere rispettoso dell'ambiente: dai prodotti alimentari, all'abbigliamento, alla cosmesi. Di tutto il mondo, senza dimenticare le filiere locali. Insomma la globalizzazione della giustizia invece di quella dell'avidità. Per questo voto con il portafoglio, i cittadini possono entrare nelle botteghe di Cremona, Casalmaggiore, Viadana, per favore, prendiamo nota.

Per Banca Etica, il coordinatore dei soci ha insistito sul fatto che questa banca è stata fondata proprio per mostrare che può esistere una finanza sana, che sa sposarsi con tutte quelle molteplici e diverse realtà, come le citate botteghe, attive a disegnare una promessa di futuro per tutti. BpE è presente a Cremona e Crema, per favore cerchiamola. Attenzione però, ha aggiunto, anche al prossimo rinnovo del consiglio d'amministrazione della banca, con un nuovo regolamento, che ufficializza – per la prima volta in Italia – il ruolo attivo dei soci organizzati, che inoltre consentirà il voto a distanza e che infine inaugurerà anche il meccanismo delle primarie.

Dove e come unire le forze. Certamente, rispetto ai temi della finanza, in rapporto alle finalità di Nonsolonoi, la convergenza è intuitiva e immediata. Una seconda possibilità di collaborare viene dagli interventi nelle scuole che la Cooperativa promuove; il Git-Cremona potrebbe affiancarsi, se servisse, per presentare la finanza etica.

La conclusione dell'incontro ha registrato da un lato l'invito a Banca Etica a rafforzare la sua presenza in città, dall'altro è venuto il pressante appello alla Cooperativa ad essere protagonista nella futura assemblea provinciale dei soci di BpE, dopo l'estate, soprattutto se essa coinciderà con un evento corale di tutte le associazioni, organizzazioni, enti ne che detengono quote di capitale sociale, una vera e propria “mano” in più, per “schiacciare” sotto rete (come nel volley) la rassegnazione. 

 

Fonte Git soci di Banca Etica

669 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

PRESENTATO IL PIANO CHE PORTERA' LA FIBRA ULTRAVELOCE A CREMONA

PRESENTATO IL PIANO CHE PORTERA' LA FIBRA ULTRAVELOCE A CREMONA

Presentato nel pomeriggio, nella Sala della Consulta del Palazzo Comunale di Cremona, alla presenza del Sindaco Gianluca Galimberti, di Antonio Chiesa, Regional Manager Lombardia di Open Fiber, e di Antonia Pelaggi, Chief Operating Officer A2A Smartcity, il progetto previsto sul territorio comunale che metterà a disposizione dei cremonesi la fibra ottica FTTH (Fiber To The Home, ovvero fibra fino a casa), che consente di navigare sul web ad una velocità di connessione fino a 1 Gigabit per secondo, assicurando il massimo delle performance.