Sabato, 15 agosto 2020 - ore 12.59

Cremona East Lombardy, un anno dopo e già pronta per il futuro

La Regione Europea della Gastronomia è tornata a Identità Milano per il gran finale che è solamente un arrivederci

| Scritto da Redazione
Cremona East Lombardy, un anno dopo e già pronta per il futuro Cremona East Lombardy, un anno dopo e già pronta per il futuro

Cremona East Lombardy, un anno dopo e già pronta per il futuro

La Regione Europea della Gastronomia è tornata a Identità Milano per il gran finale che è solamente un arrivederci

Lunedì 5 marzo 2018 - Un anno fa, a Identità Golose, congresso internazionale di cucina d’autore, faceva il suo esordio ufficiale East Lombardy, ossia la Lombardia Orientale riconosciuta Regione Europea della Gastronomia 2017. Il territorio compreso fra le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, al centro di un programma di promozione capace di accendere i riflettori su un territorio vario e ricco di sapori ed eccellenze, è stato nuovamente protagonista dal 3 al 5 marzo 2018 al congresso internazionale di cucina d’autore con uno spazio all’interno del quale si sono alternati chef, aziende e produttori impegnati in cooking show e degustazioni quotidiane. In particolare oggi, giornata finale, lCremona è stata protagonista cper la colazione, curata dal Caffè La Crepa di Isola Dovarese con Franco Malinverno, Matteo Marini, André Wunderlich de Silva, Francesco Rosati (le proposte erano torta sabbiosa con crema al mascarpone, crostata marroni e meringa all'italiana, torta sbrisolona con crema, tiramisù e cacao, crostata con ricotta e canditi), poi a pranzo con la Trattoria Via Vai di località Bolzone di Ripalta Cremasca e Leccornie Doc di Pandino, presenti Stefano Fagioli ed Enrica Orsini (in questo caso sono stati proposti panino con lingua salmistrata, trippa, salsa verde e mostarda di pere, nonché degustazione di mostarda classica cremonese artigianale).

Tempo anche di bilanci all'appuntamento di Identità Golose con un momento dedicato all'esperienza East Lombardy con gli interventi di protagonisti ed esperti. Per Cremona sono intervenuti l'Assessore con delega al Turismo Barbara Manfredini, Silvio Lacchini, in rappresentanza degli operatori nel campo dell'ospitalità, e Sergio Carboni, Ambasciatore East Lombardy, come “portabandiera” di tutti gli chef del nostro territorio.

“East Lombardy è un progetto che ha avuto esiti positivi – dichiara Roberta Garibaldi, direttrice scientifica del progetto – non un’iniziativa calata dall’alto, ma fatta poco a poco radicare sul territorio, con un coinvolgimento di tutti i suoi attori, in modo da diffondere la giusta consapevolezza della sua importanza. Numerosi gli elementi positivi da enumerare: innazitutto il numero di operatori che hanno preso parte al progetto, più di 1000; sono stati prodotti, tra l'altro, 20 videoricette, 40 servizi fotografici inediti; sono stati coinvolti oltre 300 giornalisti. Infine, sono stati 4 i grandi eventi inediti ideati sul territorio, più di un centinaio gli eventi patrocinati, senza contare la partecipazione a più di 20 tra fiere e workshop di settore.”

Cifre davvero notevoli, che hanno contribuito a far aumentare – ed era una necessità forte e urgente – la percezione relativa all’importanza della costruzione di politiche e iniziative per favorire la crescita del turismo enogastronomico: non solo in Lombardia Orientale, ma in tutto il Paese. Nelle attività di East Lombardy, ideate e sviluppate nel corso dell’anno che si è concluso, è stata costante la consapevolezza che il cibo, proposto dagli Enti e nei territori della Lombardia Orientale, non può essere solo buono e sano, ma deve essere sostenibile, provenendo da filiere locali dove viene rispettato l'ambiente e con materie prime che seguono la stagionalità della produzione naturale. Inoltre, va dedicato impegno a non sprecarlo e, quando possibile, recuperarlo e destinarlo a fini di solidarietà come previsto dalla recente normativa, che valorizza le attività di lotta allo spreco alimentare di aziende ed enti.

“East Lombardy – dichiara l'Assessore Barbara Manfredini - è un progetto d’avanguardia e d’innovazione che il Comune di Cremona e la Camera di Commercio di Cremona si sono impegnati a sostenere. È stato così concepito, insieme alle altre città capoluogo e Camere di Commercio, un percorso originale e individuato un modo nuovo per valorizzare e mettere a sistema le tante e straordinarie eccellenze italiane, iniziando da quelle agroalimentari. East Lombardy è oggi un autentico brand che parla di qualità che insieme a Bergamo, Brescia e Mantova svilupperemo ulteriormente valorizzando i prodotti, a partire da quelli DOP e IGP, senza però tralasciare quelli tradizionali, nonché tutte le attività impegnate in questa importante realtà economica e commerciale del territorio”.

“A nome di tutto lo staff cremonese che ha lavorato e continuerà a lavorare su questo progetto - conclude l'Assessore Barbara Manfredini - rivolgo un sincero ringraziamento ai produttori, agli chef, che con il loro saper fare, la loro creatività, la passione e l'esperienza che li connota, hanno creduto in questa importante esperienza. Si è così creato un vero e proprio nuovo percorso del gusto, ponendo le basi per dare continuità ad un progetto innovativo e di qualità come veicolo di rilancio turistico dell'intero territorio”.

East Lombardy è infatti un progetto che guarda al futuro. Il lavoro proseguirà intensamente anche nel 2018: sono già in programma alcuni incontri con gli stakeholder per condividere le azioni da attuare, si attendono nuove proposte, nuove idee che i territori sapranno raccogliere. Si lavorerà per rendere più forte la rete con nuove collaborazioni tra chef e produttori, ad esempio, proseguiranno gli eventi tematici, i corsi di formazione per operatori, circolazione e scambio di informazioni, attività di comunicazione e promozione, proposte turistiche volte alla promozione dei prodotti.

767 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online