Sabato, 25 giugno 2022 - ore 10.16

Cremona Fondi Covid F.I e V.C.non sanno far di conto| Poli,Burgazzi (PD)

I solerti consiglieri di Forza Italia e Viva Cremona palesano qualche problema con la matematica, oltre che con la realtà dei fatti.

| Scritto da Redazione
Cremona Fondi Covid F.I e V.C.non sanno far di conto| Poli,Burgazzi (PD)

Cremona Fondi Covid Forza Italia  e Viva CCremona non sanno far di conto| Poli,Burgazzi (PD)

I solerti consiglieri di Forza Italia e Viva Cremona palesano qualche problema con la matematica, oltre che con la realtà dei fatti.

Con l’approvazione del bilancio consuntivo e delle variazioni di bilancio nel consiglio comunale del 29 Aprile scorso si sono rese disponibili le risorse destinate a sostenere le famiglie e i cittadini in difficoltà, le categorie penalizzate dalla crisi legata al COVID e a rilanciare le attività economiche del territorio.

E parliamo delle seguenti cifre: 246000 sul sociale, 250000 su Cremona Solidale, 70000 per iniziative culturali, 600000 di fondo per le categorie economiche, 80000 di attrezzature per scuole didattica all’aperto, 94000 per sanificazione edifici e spazi attrezzati all’aperto. E con la variazione di urgenza del 9 giugno sono stati stanziati  150000 euro per centri estivi, 380000 per areazione Ponchielli necessaria per la riapertura in ottobre.

Ll’Amministrazione si è incontrata con le categorie, con le forze sociali e con il terzo settore, al fine di condividere le modalità di erogazione di aiuti, contributi e detassazioni.

L’obiettivo è intervenire il prima possibile, ma cercando di armonizzare gli interventi provenienti da diverse fonti. Per evitare di sovrapporre i finanziamenti o di tralasciare qualcuno, tra le purtroppo numerose esigenze di categorie e singoli.

E infatti l’Amministrazione, così come nel 2020 ha messo a disposizione fondi propri, oltre agli aiuti di provenienza regionale e nazionale, per sostenere cittadini e categorie economiche colpite dalle restrizioni legate alla pandemia, a maggior ragione nel 2021 l’Amministrazione conferma di essere in prima linea, in termini molto concreti.

I numeri del bilancio di previsione 2021 lo testimoniano: sono stanziati oltre 36 milioni di euro nel settore welfare (sociale e istruzione), su un totale di 93 milioni di spese correnti.

Nell’ultimo consiglio comunale è stata approvata la riduzione della TARI di quasi il 50 % per le categorie penalizzate dalla crisi e anche il non pagamento della tassa rifiuti sui plateatici, plateatici anch’essi gratuiti sino a fine anno.

Pertanto, al di là delle fantasiose e reiterate narrazioni di alcuni consiglieri di minoranza, è di tutta evidenza nei numeri e nella modalità di lavoro, che per l’Amministrazione il tema degli aiuti economici e del rilancio dell’economia del territorio rappresenta la priorità delle priorità dell’azione amministrativa.

 Roberto Poli  Capogruppo PD

Luca Burgazzi Segretario cittadino PD

cr 3 luglio 2021 

458 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online