Mercoledì, 25 novembre 2020 - ore 17.26

Cremona Gianluca Galimberti. L’attualità della celebrazione dell’8 settembre

Oggi e sempre, un esame di coscienza perché si generi più comunità e più futuro!

| Scritto da Redazione
Cremona Gianluca Galimberti. L’attualità della celebrazione dell’8 settembre

Cremona Gianluca Galimberti. L’attualità della celebrazione dell’8 settembre

Qui accenneremo soltanto alla cosiddetta ‘emigrazione interna’: cioè al fatto che in Germania, dopo la guerra, molti individui che nel terzo Reich rivestirono cariche anche importanti hanno detto a se stessi e al mondo di essere sempre stati ‘interiormente contrari’ al regime. Qui non si tratta di stabilire se costoro dicano e non dicano la verità. La cosa che conta è che nell’atmosfera gravida di segretezza del regime hitleriano nessun segreto fu mantenuto così bene come questa ‘opposizione interiore”.

(Hannah Arendt, La banalità del male)

L’8 settembre ci ricorda che é necessario ancora oggi e sempre un esame di coscienza. Perché tutto passa sempre da una coscienza che deve essere preparata, vigile, attiva a non subire menzogne, a cogliere la portata della verità, a esplicitare e a prendersi le responsabilità della propria opposizione interiore. Con il pensiero, con i gesti e anche con le parole!

Come quei 600 mila italiani che dissero no alla Repubblica di Salò e che vennero internati. Anche di questo si parla nelle nostre scuole, grazie alle iniziative che nei vari anni sono state intraprese, perché la verità genera, educa e forma.

Oggi e sempre, un esame di coscienza perché si generi più comunità e più futuro!

264 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online