Venerdì, 27 novembre 2020 - ore 21.12

Cremona Ricordato il 160° anniverario di fondazione del Corpo della Polizia Locale

Una cerimonia svoltasi in forma sobria ed essenziale, nel pieno rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19, alla quale hanno partecipato il Prefetto Vito Danilo Gagliardi e il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Carletti.

| Scritto da Redazione
Cremona Ricordato il 160° anniverario di fondazione del Corpo della Polizia Locale

Cremona Ricordato il 160° anniverario di fondazione del Corpo della Polizia Locale

Cremona, 20 giugno 2019 – Ricordato questa mattina, nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale, il 160° anniversario di fondazione del Corpo di Polizia Locale del Comune. Una cerimonia svoltasi in forma sobria ed essenziale, nel pieno rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19, alla quale hanno partecipato il Prefetto Vito Danilo Gagliardi e il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Carletti.

Dopo che gli agenti con il Gonfalone del Comune e il labaro della Polizia Locale, decorato con onorificenza della Regione Lombardia, si sono sistemati nella postazione loro assegnata, il Comandante Pierluigi Sforza ha ringraziato tutti gli appartenenti del Corpo, sottolineando il senso di responsabilità, di servizio, il coraggio e l’abnegazione che gli agenti hanno dimostrato nei mesi scorsi affrontando il periodo più difficile dell’emergenza sanitaria.

Su questo aspetto si sono soffermati, nei loro brevi saluti, anche l’Assessore alla Sicurezza Barbara Manfredini, il Sindaco Gianluca Galimberti, il Prefetto Vito Danilo Gagliardi, e il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Carletti. Infatti, in questi mesi difficili, interfacciandosi con la Prefettura e con le altre Forze dell’Ordine, la Polizia Locale ha sorvegliato il territorio cittadino per fare rispettare le regole, imposte da disposizioni nazionali e regionali, attraverso l’accompagnamento, l’ascolto, la spiegazione delle norme, confrontandosi con titolari di imprese, commercianti, artigiani e cittadini. Un compito per nulla semplice, che gli agenti della Polizia Locale hanno saputo svolgere, come è stato riconosciuto da tutti, con efficacia e grande senso di responsabilità.

A seguire è avvenuta la consegna dei vari riconoscimenti.

Il Sindaco Gianluca Galimberti e il Prefetto Vito Danilo Gagliardi hanno consegnato le pergamene, le medaglie e i nastrini di encomio come di seguito riportato.

Agente scelto Giacomo Trimarchi e all'Agente Angelo Sorvillo: Inviati dalla Centrale Operativa intervenivano in via Castelleone presso il supermercato Lidl per l’aggressione al personale di sicurezza e del supermercato da parte di un cliente che si rifiutava di adeguarsi alle disposizioni previste per evitare la diffusione del contagio da Covid-19. Gli agenti intervenivano per riportare la calma, venendo però loro stessi aggrediti sia verbalmente che fisicamente, sino a quando riuscivano ad accompagnare al Comando di Polizia Locale l’aggressore per il quale il Pubbico Ministro disponeva l'arresto (Cremona, 22 maggio 2020).

Agente scelto Claudio Barbieri e Agente Marco Matteucci: Durante il servizio di controllo del territorio intervenivano in Lungo Po Europa alla ricerca di un veicolo, segnalato dalla Centrale Operativa, il cui conducente aveva manifestato propositi suicidi. Individuati veicolo e conducente gli agenti si adoperavano per convincerlo ad aprire le portiere dell'auto. Rendendosi conto che la situazione stava precipitando, l'Agente Marco Matteucci interveniva infrangendo il vetro del finestrino dell'auto e con l'aiuto dell'Agente scelto Claudio Barbieri riusciva ad allontanare dal veicolo il conducente, assistendolo sino all'arrivo del personale sanitario ( Cremona, 20 dicembre 2019).

Sempre il Sindaco, questa volta insieme all'Assessore Barbara Manfredini, ha consegnato la pergamena, la medaglia e il nastrino di encomio all'Assistente Jurin Frigeri e al Sovrintendente Franco Sforza: Durante il servizio di controllo del territorio intervenivano in via Seminario, tratto di tangenziale urbana ad altissima intensità di traffico, dove alla Centrale Operativa era stata segnalata la presenza di un anziano in carrozzina che, in stato confusionale, si trovava in piena carreggiata. Bloccata la circolazione, l'anziano, conosciuto dall'Agente di quartiere Franco Sforza, vedendo in lui un volto familiare si riprendeva e veniva quindi accompagnato a casa (Cremona, 11 agosto 2019).

Il Comandante Pierluigi Sforza e l’Assessore Barbara Manfredini hanno poi consegnato l'attestato con parole di lode al Sovrintendente Sergio Priori per l’encomiabile attività di controllo, monitoraggio e ispettiva in tema di contrasto all'evasione dei tributi locali che ha consentito una maggiore equità fiscale a tutela di tutti i contribuenti, ed al Sovrintendente Franco Sforza e al Sovrintendente Corrado Gerevini i nastrini di decorazione raffiguranti corona a nove torri di colore oro per i 25 anni di anzianità di servizio.

Infine l'Assistente scelto Diego Borghigiani, Presidente dell’Associazione Provinciale di Polizia Locale, ha consegnato la medaglia d’oro dell’Associazione, riservata ai pensionati iscritti all’Associazione da almeno 15 anni, al Sovrintendente Umberto Merletti, andato in pensione nell’ottobre 2019.

Il Sindaco Gianluca Galimberti e l’Assessore Barbara Manfredini hanno inoltre consegnato una targa speciale recante la seguente dicitura: “Il Sindaco, gli Assessori e il Segretario Generale, unitamente ai cittadini di Cremona, rivolgono a tutto il Corpo di Polizia Locale sentimenti di gratitudine per l’abnegazione e la generosità dimostrate durante durante l’emergenza Covid-19”. Targa speciale anche per il Comandante: “Il Sindaco, gli Assessori, il Segretario Generale esprimono al Comandante Pierluigi Sforza sentimenti di gratitudine per la professionalità e l’abnegazione dimostrate durante durante l’emergenza Covid-19”.

Prima del momento celebrativo nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale, l’Assessore Barbara Manfredini e il Comandante Pierluigi Sforza si sono recati al Civico Cimitero per deporre una corona di alloro alla stele dedicata agli agenti della Polizia Locale.

Nel pomeriggio una delegazione della Polizia Locale, guidata dall’Assessore alla Sicurezza Barbara Manfredini e dal Comandante Pierluigi Sforza, si recherà al cimitero di Bozzolo per rendere omaggio alla tomba dove è sepolto mons. Alberto Franzini, già cappellano del Corpo, scomparso nei primi giorni dello scorso mese di aprile.

353 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online