Lunedì, 25 gennaio 2021 - ore 04.58

Cremona, torna il ciclo ‘Terra e Fiume’ al Museo della Civiltà Contadina

Il primo incontro in programma mercoledì 12 ottobre

| Scritto da Redazione
Cremona, torna il ciclo ‘Terra e Fiume’ al Museo della Civiltà Contadina

Mercoledì 12 ottobre, al Museo Civico della Civiltà Contadina Cambonino Vecchio prende il via il nuovo ciclo di incontri Terra e Fiume. Alle 17:30 si terrà il primo appuntamento dal titolo A spàs in sé Po a cura de Chei de la Caronte. Per l’occasione sarà inaugurata la mostra Figurati un Po, con le terrecotte di Claudio Vescovi e le fotografie di Annibale Volpi. Il secondo incontro è in programma mercoledì 19 ottobre, sempre alle 17:30, con la presentazione del libro Antiche barche e battelli sul Po, a cura di Loreno Confortini e Marco Bonino. Terzo e ultimo appuntamento infine mercoledì 26 ottobre, sempre alle 17:30, su Il Po, la ricchezza della città, a cura di Fulvio Stumpo.

Giunto alla seconda edizione, questo ciclo di incontri è teso a valorizzare il nuovo spazio espositivo, ricavato nella casa del fattore della Cascina Cambonino Vecchio e dedicato alla pesca sul fiume, che dal marzo scorso arricchisce il Museo della Civiltà Contadina. La nuova sezione, creata dal Comune di Cremona e dalla famiglia Ghizzoni in collaborazione con i Rotary del Po, è frutto di una proposta del professor Riccardo Groppali, naturalista e collaboratore del Sistema Museale, e ospita le donazioni di Giuseppe Ghizzoni. Un’iniziativa strettamente connessa al lavoro che l’Amministrazione sta attuando attraverso il ‘contratto di fiume’, strumento che punta a legare le due sponde del Po per esaltare e raccontare il patrimonio naturalistico, turistico, culturale e di sviluppo del Grande Fiume. Lo spazio espositivo è testimonianza e memoria del tratto cremonese del Po del passato, ampio e ricco di bracci secondari, di lanche e morte che accompagnavano il suo corso, lungo le cui rive crescevano boschi di salici e pioppi, un fiume ricco di biodiversità e di pesci. Come avvenuto per il primo, il nuovo ciclo di incontri ha inoltre l’intento di offrire spunti di ricerca, conoscenza e approfondimento sull’importanza del Po nell’economia cittadina del passato e del futuro.

743 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria