Giovedì, 14 novembre 2019 - ore 09.52

Cremona, Trenord: Ritardi cronici a Cremona. Degli Angeli (M5S Lombardia): Situazione scandalosa

Ritardi cronici per i treni regionali e i treni merci dalla stazione di Cremona. Per Marco Degli Angeli, consigliere del M5S Lombardia, “Ritardi indecenti a Cremona, la situazione è insostenibile. È uno scandalo ora vengano in regione a spiegare. I pendolari hanno ragione ad essere furiosi: ormai si fa prima a muoversi a piedi.

| Scritto da Redazione
Cremona, Trenord: Ritardi cronici a Cremona. Degli Angeli (M5S Lombardia): Situazione scandalosa

Cremona, Trenord: Ritardi cronici a Cremona. Degli Angeli (M5S Lombardia): Situazione scandalosa

Ritardi cronici per i treni regionali e i treni merci dalla stazione di Cremona. Per Marco Degli Angeli, consigliere del M5S Lombardia, “Ritardi indecenti a Cremona, la situazione è insostenibile. È uno scandalo ora vengano in regione a spiegare. I pendolari hanno ragione ad essere furiosi: ormai si fa prima a muoversi a piedi.

Mesi fa il problema era rappresentato dal materiale rotabile, poi è stato il caldo a fermare i treni mentre in questi giorni i ritardi di oltre cinquanta minuti sono attribuiti ai lavori sui camminamenti. Ora Trenord venga in Commissione, insieme ai sindacati dei lavoratori, a chiarire che cosa sta accadendo e come intendono garantire un servizio degno di un paese civile nei prossimi mesi. Arriverà l’inverno, e il freddo, e vorremmo evitare altri disservizi prevedibili già oggi”.

Degli Angeli ha chiesto alla Commissione regionale Trasporti di audire al più presto l’azienda di trasporto pubblico e i sindacati sulla situazione che si è venuta a creare sul sito cremonese

“I lavori ai camminamenti hanno acuito le tensioni tra personale e azienda. Lo scaricabarile di responsabilità non serve a nulla, va fatta chiarezza nell’interesse delle parti e la Commissione può favorire un confronto utile a tutti”, aggiunge il consigliere pentastellato che nel febbraio scorso aveva chiesto di potersi “confrontare con l’azienda sulle complessità gestionali, di amministrazione e gestione del sito cremonese”.

“Anche questo appello è caduto nel vuoto. Spero che questa sia la volta buona per un confronto chiarificatore. Siamo di fronte all’ennesima situazione prevedibile e malgestita e a pagare sono, come sempre i pendolari. Chiediamo che la situazione sia risolta con un confronto in Consiglio regionale che possa avviare un’interlocuzione e una collaborazione Istituzionale seria nell’interesse dei cremonesi”, conclude Degli Angeli.

 

205 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online