Lunedì, 24 febbraio 2020 - ore 12.21

#Cremonascuoteilcuore, task force di solidarietà per le vittime del terremoto

L’Assessore Barbara Manfredini: ‘Di fronte all’emergenza abbiamo voluto unire gli sforzi’

| Scritto da Redazione
#Cremonascuoteilcuore, task force di solidarietà per le vittime del terremoto

Confcommercio mette in campo, insieme alle Botteghe del Centro, una “task force” di solidarietà e organizza, giovedì 8 settembre, un appuntamento per raccogliere fondi da destinare alle vittime del terremoto dello scorso 24 agosto. In Piazza Stradivari, in particolare, i Gruppi Macellai, Ristoratori e Panificatori della Confcommercio, insieme a Gli Amici di Robi, alla Compagnia delle Griglie, a Pro Cremona e in collaborazione con il Comune di Cremona e il Duc promuovono, dopo il successo de I Giovedì d’Estate, un nuovo appuntamento con Cremona Street Food. Il ricavato sarà interamente destinato al sostegno di interventi nei paesi terremotati. La serata è stata presentata, questa mattina, in sala Giunta del Comune alla presenza dell’Assessore Barbara Manfredini, del Presidente di Confcommercio Vittorio Principe e di quello delle Botteghe Eugenio Marchesi. Erano presenti anche Giancarlo Ruggeri, che guida il Gruppo Macellai di Confcommercio, Andrea Marchesi, voce di Radio Deejay e da sempre impegnato al fianco delle Botteghe e Claudio Bodini per Padania Acque e Paolo Regina, segretario generale dell’Associazione di Palazzo Vidoni.

«Un gesto tangibile e importante che testimonia il nostro impegno per alleviare i danni di questa drammatica calamità che ha messo in ginocchio intere popolazioni», spiega Principe. «Un impegno», afferma Eugenio Marchesi, «che vogliamo condividere con i cremonesi. Tanto più forte sarà la partecipazione quanto più forte potrà essere il nostro aiuto. Sono convinto che, anche in questa occasione, verrà riconfermata la attenzione al prossimo che è uno dei tratti distintivi del carattere della nostra gente». «Di fronte alla emergenza abbiamo voluto unire gli sforzi», afferma l’Assessore Manfredini. «Con questo spirito abbiamo riunito il “Sistema Cremona”. In questo progetto abbiamo coinvolto anche il Duc dando supporto concreto anche a questa bella iniziativa».

Per sottolineare il coinvolgimento pieno di tutta la comunità, non a caso, per la serata, è stato scelto l’hashtag #cremonascuoteilcuore, un claim che ritorna anche sulle magliette realizzate per l’occasione e che, grazie alla vendita, contribuiranno a rendere più importante la donazione alle popolazioni del centro Italia. Dai giorni successivi le stesse t-shirt saranno disponibili anche in alcuni negozi. In Piazza Stradivari, inoltre, saranno presenti gli operatori della Croce Rossa e della Protezione Civile per fornire informazioni ai cittadini in merito agli aiuti alle popolazioni colpite dal sisma.

«Questo progetto», conferma Principe, «si aggiunge alle tante iniziative di solidarietà e di sostegno già messe in campo dalla Confcommercio nazionale. Ma anche noi, come Associazione provinciale abbiamo voluto mobilitarci per dare assistenza concreta alla popolazione. Quello di giovedì 8 settembre è il primo momento di un progetto più articolato di solidarietà, perché, purtroppo, l’emergenza terremoto e la necessità di aiutare le imprese e le comunità non si esauriranno in pochi giorni». La serata vive della partecipazione, così come nei Giovedì d’Estate, del Gruppo Macellai e del Gruppo Panificatori, ProSus, Agriturismo Lagoscuro, Azienda Malintesa, Fabbrica di Pedavena Cooperativa Nazareth, Pescheria Duomo ai quali si aggiungono Chocabeck e il Gruppo dei Ristoratori. Tante altre realtà (Padania Acque, Oleificio Zucchi, Giochi di Luce, Arti Grafiche Persico, Azienda Cartaria Lombardo, Silvia Corbani Grafica&Comunicazione, Pistaferri Eventi) hanno voluto sostenere il progetto. L’elenco delle partnership è ancora in divenire in una collaborazione solidale che si rafforza ogni giorno. Non mancherà un intrattenimento musicale curato dai disc jockey cremonesi, di nuovo alla ribalta dopo il successo della serata StraDJvari.

«Come Confcommercio abbiamo fortemente voluto questo appuntamento. Abbiamo avvertito il “dovere morale” di rimboccarci la maniche e fare qualcosa. Anche i negozi parteciperanno. Non abbiamo voluto che le vetrine fossero aperte proprio perché questa è una sera di solidarietà, non un momento dedicato allo shopping. Ma ai negozi chiederemo, volontariamente, di sostenere la nostra sfida con l’offerta di un contributo. Quanto si riuscirà a raccogliere andrà suddiviso tra la Fondazione Orlando – che per la Confcommercio nazionale sta raccogliendo fondi per la ricostruzione - e “Sistema Cremona”, realtà che, coordinata dal Comune, costituirà un conto corrente dedicato sul quale far confluire le offerte destinate alla realizzazione di un progetto specifico che sarà individuato in stretta condivisione con tutti i soggetti interessati tra cui il Duc», concludono da Confcommercio.

674 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria