Mercoledì, 16 giugno 2021 - ore 00.07

Da Lombardia 140 mln per la ricapitalizzazione delle Pmi

Assessore Guidesi, da lunedì al via incontri con le associazioni

| Scritto da Redazione
Da Lombardia 140 mln per la ricapitalizzazione delle Pmi

La Giunta Regionale della Lombardia ha approvato un provvedimento da 140 milioni di euro che punta alla ricapitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese lombarde, in modo da dare loro la possibilità di rinvestire.

Saranno possibili progetti di riconversione e lo sviluppo aziendale, anche finalizzati alla valorizzazione del capitale umano, la transizione digitale e green.

"Oggi giochiamo il carico - spiega l'assessore lombardo allo Sviluppo Economico, Guido Guidesi -. Questo strumento permetterà alle nostre Pmi e ai nostri professionisti di stabilizzarsi e di poter investire.

È un giorno importante i cui frutti lì vedremo a medio lungo termine, facciamo una grande cosa ma è giusto perché siamo una grande regione".

"Mi aspetto - aggiunge Guidesi - che grazie alla patrimonializzazione anche le banche accompagnino e supportino totalmente le nostre aziende agli investimenti. Ora presenteremo lo strumento prima della sua applicazione, alle associazioni di categoria, al tavolo competitività del prossimo lunedì 17 maggio".

La misura si sviluppa su due linee: la prima è riservata alle società di persone che decidono di trasformarsi in società di capitali. A queste verrà riconosciuto un contributo a fondo perduto pari al 30% dell'aumento di capitale sottoscritto e versato. Sempre in questa linea sono ammessi anche i liberi professionisti che abbiano avviato l'attività professionale da almeno 12 mesi. La seconda linea, invece, è riservata alle Pmi che sono già costituite nella forma di società di capitali e che prima di presentare la domanda di partecipazione abbiano deliberato un aumento di capitale pari ad almeno 75.000 euro. A queste, oltre al contributo a fondo perduto, sarà data la possibilità di richiedere anche un finanziamento a medio-lungo termine finalizzato a sostenere il programma di investimenti e assistito da una garanzia regionale. (ANSA).

113 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Un anno di Sputnik V, tra necessità e sfiducia

Un anno di Sputnik V, tra necessità e sfiducia

La sperimentazione di nuovi vaccini è stato fin dallo scorso anno uno dei temi che hanno accompagnato la pandemia e il contrasto al Covid-19. La Russia, tra molte perplessità, è stato il primo paese ad approvare un vaccino, lo Sputnik V, impiegandolo tanto come strumento di immunizzazione interna quanto, soprattutto come strumento di politica estera, in un momento di fragilità interna ed internazionale della Federazione Russa.