Martedì, 27 ottobre 2020 - ore 12.28

Degli Angeli (M5S Lombardia): Palazzetto dello sport, a Casalmaggiore. Dubbi e proposte.

Serve una polisportiva a misura di bambini, società sportive e nel rispetto dell'ambiente.

| Scritto da Redazione
Degli Angeli (M5S Lombardia): Palazzetto dello sport, a Casalmaggiore. Dubbi e proposte.

Degli Angeli (M5S Lombardia): Palazzetto dello sport, a Casalmaggiore. Dubbi e proposte.

Serve una polisportiva a misura di bambini, società sportive e nel rispetto dell'ambiente.

"Non siamo contrari  ad un nuovo palazzetto, ma sicuramente non siamo d'accordo sul dove e come  lo si vuole costruire: il problema principale è di stampo ambientale e urbanistico e di utilizzo da parte dei bambini e società sportive”. Sull’annosa questione del palazzetto dello sport a Casalmaggiore torna a farsi sentire la voce del M5S Casalmaggiore spalleggiato da Marco Degli Angeli, consigliere M5S di regione Lombardia.

Se già nella campagna elettorale del 2014, i perntastellati sono stati l’unica forza politica che ha posto il veto al progetto, la contrarietà, per quanto siano oggi diverse le motivazioni, rimane un punto fermo. “Per quanto riguarda i costi, alla fine abbiamo avuto ragione noi - spiega Degli Angeli -, visto che c’è stato un ulteriore risparmio pari a 800 mila Euro sulle cassi comunali”. Il punto, per il gruppo targato 5S e per il consigliere Degli Angeli è un altro: “Non passi il messaggio che siamo contro un plesso utile per lo sport e attività fisica dei nostri bambini e società sportive , quando invece è una questione che abbiamo a cuore. Semplicemente - sottolinea Degli Angeli - questa deve avvenire con senso critico e non a fianco di scuole elementari, affinché la sua costruzione non impatti sul traffico e sull’ambiente, causando disagi anziché benessere, visto che non sono state pensate infrastrutture stradali né parcheggi adeguati”.

L’idea dei 5S è più quella che venga costruita, così come il progetto iniziale paventava, una polisportiva per bambini dai 6 ai 10 anni nonché ad uso delle polisportive presenti. Sarebbe più funzionale e meno impattante e da un punto di vista di consumo di suolo e da un punto di vista gestionale. Degli Angeli si domanda infatti quale possa essere il senso di mandare bambini delle elementari a fare attività fisica in un complesso da 1.200 posti in più, con alti costi di riscaldamento e manutenzione. “Il rischio - asserisce il consigliere regionale - potrebbe essere quello che, visti gli alti costi di gestione, con il tempo le scuole abbandoneranno l’uso del palazzetto lasciandone l’uso solo alle società sportive.”

Ulteriore punto è la questione viabilità, cara al gruppo del Movimento. “Anziché costruire la struttura all’interno di un’area ad alta viabilità e quindi congestionata, sarebbe utile costruire il palazzetto recuperando un’area dismessa e ben servita da strade provinciali come, ad esempio, quella della vecchia fornace Roserpa ad Agoilo o nella zona del centro commerciale, oppure optando per quella quella a fianco all’ospedale, in cui era già stata paventata la collocazione del nuovo Polo scolastico Romani con palestra”.

Ultimo, ma non meno importante è il punto sulla questione ambientale: Il tratto d’argine lungo il Po, quello su cui è previsto la costruzione del nuovo plesso sportivo, è il maggior patrimonio paesaggistico che Casalmaggiore possiede e la sua bellezza deve essere preservata anziché distrutta da una colata di cemento. Qui c'è miopia, considerando che la zona sarebbe in prossimità della tragitto della Vento e poca cultura turistico/ambientale. ”. Insomma, meno cemento per preservare l’ambiente e il paesaggio, punto di forza di Casalmaggiore. Questa la visione di Degli Angeli e del gruppo M5S, per la quale si rende necessario trovare un un’area più consona alla costruzione del palazzetto dello sport.

277 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online