Lunedì, 24 giugno 2024 - ore 05.24

ECONOMIA. PORTESANI (CDX) MANIFESTO INDUSTRIALI, TANTE SONO LE CONVERGENZE

PRONTI A NOMINARE UN ASSESSORE AD HOC PER I RAPPORTI CON CREMONAFIERE

| Scritto da Redazione
ECONOMIA. PORTESANI (CDX) MANIFESTO INDUSTRIALI, TANTE  SONO LE CONVERGENZE

ECONOMIA. PORTESANI (CDX) MANIFESTO INDUSTRIALI, TANTI SONO I PUNTI SOVRAPPONIBILI AL NOSTRO PROGRAMMA DI GOVERNO. PRONTI A NOMINARE UN ASSESSORE AD HOC PER I RAPPORTI CON CREMONAFIERE.

 Anche il centrodestra aggiunge importanti riflessioni sul ‘Manifesto elezioni amministrative’ che l’Associazione degli Industriali ha presentato qualche giorno fa in vista della competizione elettorale per la carica di sindaco di Cremona prevista per il prossimo 8 e 9 giugno.

“Un documento di assoluta rilevanza’, osserva Alessandro Portesani candidato per il centrodestra. “ E lo dico perché molti dei 12 punti che lo compongono riflettono, quasi a specchio, quello che è il nostro programma di governo presentato all’inizio di questa campagna elettorale. Un dato che certifica come la nostra coalizione politica abbia colto nel segno le esigenze del mondo produttivo ed economico locale”.

“Sei sono i punti perfettamente coincidenti a partire dal ruolo del Comune capoluogo”, spiega Portesani. “ Noi offriamo proposte concrete per la ‘Grande Cremona’, agglomerato urbano di circa centomila abitanti, mantenendo l’autonomia e il numero degli enti locali attuali. In sintesi: Istituzione di un tavolo permanente di incontro e coordinamento con i Sindaci di Crema e Casalmaggiore. “Cittadinanza di distretto” per una gestione dei servizi in ambito distrettuale; con particolare riferimento a quelli del sociale. Costituzione dell’Area Omogenea del Cremonese”.  Condivisione dello sportello unico per imprese (SUAP).

“Altro capitolo fondamentale quello delle infrastrutture: volano di sviluppo.  Il centro-destra, spiega ancora Portesani-  è favorevole alla realizzazione dell’autostrada Cremona-Mantova, spostando  il baricentro dello sviluppo socio-economico lombardo a sud, avvicinandolo a Cremona. Per quanto riguarda il raddoppio della Paullese insisteremo, fino allo sfinimento, con la Regione per realizzare il progetto. Monitoreremo sui lavori del raddoppio ferroviario della linea Mantova–Cremona–Codogno, Linea Cremona/Crema/Treviglio. Per quanto riguarda la tangenziale di Cremona, nei suoi tratti extraurbani, faremo pressioni sul Ministero per un veloce passaggio sotto  ANAS, e avere una gestione più snella dei tratti invece di competenza comunale”.

“Piazza Roma con il recupero comparto “montagnole”, casa del custode, pagoda, parco giochi l’obiettivo di inserire attività ludico ricreative, ricettive o commerciali; piazza del Comune restauro delle arcate dell’edificio comunale e manutenzione generale della pavimentazione; Piazza Stradivari, riprogettazione dell’illuminazione e del verde urbano (ripensare ad un giardino); Piazza della Pace, riqualificazione dell’arredo, delle pavimentazioni e dell’illuminazione; Cortile Federico II, potenziamento dell’illuminazione e inserimento di verde urbano; riprogettazione del mercato urbano centrale puntando alla qualità. Questi nostri progetti in tema di città attraente altro capitolo forte del documento” chiosa il candidato sindaco di centrodestra. “ E ancora: Viale Po riqualificazione (parco lineare di ingresso) per ridare autorevolezza all’ingresso della città; Corso Campi; Corso Garibaldi e Piazza S. Agata inserimento e manutenzione del verde urbano; via Mantova pista ciclabile revisione dei tratti pericolosi e riqualificazione della zona. Il tutto inserito in uno strumento programmatico di lungo periodo”.

“Sul tema fiera: abbiamo le idee chiare. CremonaFiere Spa che è uno degli asset del nostro territorio in grado di attrarre visitatori extra regione ed internazionali . Quali le proposte concrete ? Fortissimo supporto del Comune.  Organizzazione di concerti di grandi dimensioni nella struttura coperta. Progettazione di eventi in città così da creare anche fuori salone. Spazi potenziati per trasformalo in un vero Congress Center. Nomina di un assessore ad hoc per i rapporti con Cremonafiere”.

 “ Perfettamente d’accordo sulla creazione dei cluster”. Evidenzia Portesani. “Agroalimentare, siderurgia, cosmesi e meccanica sono i quattro principali settori delle aziende. Vogliamo lavorare perché la città possa diventare la sede del nuovo Cluster Agrifood (oggi collocato a Lodi) proprio per rilanciare l’azione di ricerca/innovazione con un forte coinvolgimento delle aziende ed università che nel nostro territorio. Cremona deve coordinare i comuni per: infrastrutture adeguate. Mantenimento dell’occupazione. Attrattività per investitori esteri”. 

 L'Ufficio Stampa

Sondaggio: Chi sarà eletto sindaco di Cremona nel giugno del 2024? Partecipa al nostro sondaggio

231 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online