Sabato, 19 settembre 2020 - ore 07.20

Elena Viscardi (Crema) Che tristezza quelli che dicono che criticare a Lombardia dovrebbero vergognarsi

Che tristezza mi fanno i post (rigorasamente copia/incolla) che ricordano cosa è la Lombardia e che dicono che chi la critica dovrebbe solo vergognarsi.

| Scritto da Redazione
Elena Viscardi (Crema)  Che tristezza quelli che dicono che criticare a Lombardia dovrebbero vergognarsi

Elena Viscardi (Crema)  Che tristezza quelli che dicono che criticare a Lombardia dovrebbero vergognarsi

Che tristezza mi fanno i post (rigorasamente copia/incolla) che ricordano cosa è la Lombardia e che dicono che chi la critica dovrebbe solo vergognarsi.

A parte che ci sarebbero da fare alcune chiarificazioni sui dati riportati, imprecisi e in parte falsi, mi domando l'utilità di ulrlare al mondo cosa è o non è, presumibilmente, la Lombardia.

Avremo anche 1/5 del pil italiano, ma nel 2019, la Lombardia ha fatto registrare il più alto aumento % dell'evasione fiscale pari a numericamente 5,5% in più, e al 6,9% in valore assoluto.

Così è, solo per dirne una.

Ma anche se fossimo la regione n.1 al mondo in tutti i campi, questo non ci deve esonerare dal:

- essere oggettivamente critici;

- analizzare il disastro sanitario della regione;

- verificare le mancanze, innumerevoli e oggettive, di Ats (l'ultima in ordine di tempo, questa settimana);

- mettere fine agli sperperi del governo regionale (anche questi documentati);

- chiarire il ruolo colpevelo della regione nei confronti dell'Inps;

- sapere perchè non sono stati fatti tamponi, test, screening;

- trovare e punire i colpevi della strage nelle Rsa;

- chiedere il conto alla sanità privata che guadagna oltre il 15% senza pagare un euro di tasse alla Lombardia. Sanità privata che, se fosse intervenuta subito e unitariamente, riconventendo le sale operatorie in terapie intensive, avrebbe dato oltre 300 posti in più. Invece, mentre le grosse si sono attivate (dopo l'8 marzo e non senza un certo profitto), le strutture medio piccole sono rimaste a guardare....e la gente moriva!

I primari di diversi ospedali lombardi hanno dichiarato che, a un certo punto, hanno dovuto "applicare criteri clinici" per scegliere chi intubare e chi no in base alle aspettative di vita.

Possimo o non possiamo indagare? O dobbiamo solo dire che siamo solo grandi, bravi, perfettissimi?

Lo so bene cos'è la Lombardia, ma adesso VOGLIO SAPERE BENE chi ha guadagnato, chi ha fatto il furbo, chi ha agito con leggerezza, chi è colpevole di questa gestione disastro in Lombardia. Tutti, nessuno escluso.

Lo dobbiamo ai quasi SEDICIMILA morti, che non sono un numero, sono PERSONE.

E se lo spritz deve aspettare, ASPETTA!

97°gg

Elena Viscardì (Crema)

fonte FB

362 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online