Lunedì, 23 maggio 2022 - ore 15.40

Elezione del PdR Lettera aperta ai grandi elettori della Lombardia

Il Coordinamento Democrazia Costituzionale di Cremona, CDC cremonese, rivolge un ai grandi elettori del PdR della Regione Lombardia

| Scritto da Redazione
Elezione del PdR Lettera aperta ai grandi elettori della Lombardia Elezione del PdR Lettera aperta ai grandi elettori della Lombardia

Elezione del Presidente della Repubblica Lettera aperta ai grandi elettori della Lombardia

 In accordo con il CDC regionale, il Coordinamento  Democrazia Costituzionale di Cremona, CDC cremonese,   rivolge un appello ai Parlamentari e alle Parlamentari della Regione Lombardia e ai Delegati della Regione Lombardia attraverso questa Lettera aperta che abbiamo condiviso ieri nella riunione organizzata con la partecipazione di Alfiero Grandi del CDC nazionale e di Giancarlo Corada, presidente provinciale ANPI .

Nei prossimi giorni, in qualità di “grande elettore” del prossimo Presidente della Repubblica, Lei avrà la possibilità di esercitare una funzione fondamentale per il Paese, che Le è stata affidata dalla nostra Costituzione, repubblicana e antifascista.

Anche se l’articolo 84 della Costituzione dichiara che “Può essere eletto Presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto cinquant’anni d’età …”, la Carta fornisce indicazioni chiare e vincolanti sulle caratteristiche che i candidati e le candidate a questa altissima funzione devono presentare, anche per il ruolo e l'importanza dei poteri affidati al Capo dello Stato. Da questo punto di vista riteniamo necessario esprimere forte perplessità, e in alcuni casi esplicito dissenso, su alcune delle candidature che sono state avanzate da più parti e che, per motivi intrinsecamente costituzionali, etici o per opportunità, ci appaiono offensive e/o inaccettabili.

Non può infatti essere dimenticato che il Presidente “rappresenta l’unità nazionale” (quindi non è candidabile chi rappresenta tentazioni secessionistiche), presiede il CSM (quindi sarebbe assurdo avesse pendenze giudiziarie o anche solo condanne pregresse), è garante del rispetto della Costituzione (che non può aver tentato di stravolgere) e non deve ricoprire altre cariche, che potrebbero indurre comportamenti in conflitto con l’interesse pubblico.

È infine opportuno richiamare la necessità di recuperare e mantenere quella separazione dei poteri su cui si fondano tutti i regimi democratici, che impone una netta divisione delle funzioni fra Esecutivo, Legislativo e Giudiziario e che richiede la centralità del Parlamento, rappresentativo di tutte le cittadine e di tutti i cittadini.

 A Lei e a tutti e tutte coloro cui viene in questi giorni affidato un compito così importante noi, elettrici lombarde ed elettori lombardi, chiediamo di votare una figura integerrima, che possa e sappia rimanere indipendente rispetto alle scelte politiche contingenti delle possibili maggioranze parlamentari, che creda nei Principi costituzionali e si impegni a sostenerli come riferimenti ineludibili.

Grati per la Sua attenzione, Le porgiamo cordiali saluti e auguri di buon lavoro.

Coordinamento per la Democrazia Costituzionale – Cremona

 Sabato 22 gennaio 2022

 Di seguito l'incontro on line 

340 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online