Giovedì, 18 ottobre 2018 - ore 21.52

Federconsumatori Energia: brutte sorprese in bolletta nel 2018

Nel primo trimestre l’energia elettrica aumenta del +5,3%, il gas del +5%. Necessario un riordino complessivo del sistema, per eliminare costi impropri addebitati in bolletta.

| Scritto da Redazione
Federconsumatori Energia: brutte sorprese in bolletta nel 2018

Federconsumatori Energia: brutte sorprese in bolletta nel 2018.

Nel primo trimestre l’energia elettrica aumenta del +5,3%, il gas del +5%. Necessario un riordino complessivo del sistema, per eliminare costi impropri addebitati in bolletta.

-----------------------

L’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico comunica oggi le nuove tariffe luce e gas per il I trimestre 2018 relative al mercato tutelato.

L’elettricità aumenta del +5,3%, il gas del +5%.

Nel dettaglio, per l’elettricità, la spesa per la famiglia-tipo nel periodo compreso tra il 1 aprile 2017 e il 31 marzo 2018 (il cosiddetto anno scorrevole, che prende in considerazione il trimestre oggetto dell’aggiornamento e i tre trimestri precedenti) sarà di 535 euro (con un aumento di circa 37 euro l’anno).

Per lo stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta del gas sarà di circa 1.044 euro, con un aumento di +22 euro rispetto all’anno precedente.

“Tale andamento rispecchia in pieno quanto denunciamo da tempo: per quanto riguarda il gas, l’aumento nel periodo invernale è un fatto consolidato, sul quale è giunto il momento di indagare meglio. Per quanto riguarda l’energia elettrica, pesa soprattutto l’incidenza eccessiva degli oneri di sistema, che conoscono un nuovo aumento dovuto al rafforzamento delle agevolazioni per le industrie energivore (+1,9%).” – afferma Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori.

Nella Relazione annuale dell’Autorità lo stesso Presidente Guido Bortoni ha messo in evidenza la situazione inammissibile relativa alle vere e proprie tasse occulte che si annidano all’interno delle bollette dell’energia elettrica e del gas. Nonostante le nostre instancabili denunce in tal senso, infatti, i cittadini continuano a pagare in bolletta i famigerati oneri di sistema per la dismissione delle centrali nucleari, per le agevolazioni alle imprese energivore, per i regimi tariffari speciali a favore delle ferrovie, per gli incentivi alle fronti rinnovabili.

[leggi tutto]

 

552 visite

Articoli correlati