Domenica, 07 marzo 2021 - ore 22.38

FIRMA PETIZIONE: COVID-19 | Richiesta di retribuzione totale per servizi non erogati , su change

Lo scopo del nostro gruppo di educatori è esortare gli enti locali a “retribuire, nei limiti delle somme già appostate a bilancio, tutti i servizi non erogati a causa di sospensione dovuta a cause maggiori” come disposto dall’art. 48 comma 2 del D.Lgsl. 18/2020.

| Scritto da Redazione
FIRMA PETIZIONE: COVID-19 | Richiesta di retribuzione totale per servizi non erogati , su change

FIRMA PETIZIONE: COVID-19 | Richiesta di retribuzione totale per i servizi non erogati, sulla piattaforma change

Nella giornata di mercoledì 1 aprile abbiamo lanciato sulla piattaforma www.change.org  la petizione “COVID-19 | Richiesta di retribuzione totale per i servizi non erogati” diretta a tutti gli enti locali e prefetti Italiani.

Lo scopo del nostro gruppo di educatori è esortare gli enti locali a “retribuire, nei limiti delle somme già appostate a bilancio, tutti i servizi non erogati a causa di sospensione dovuta a cause maggiori” come disposto dall’art. 48 comma 2 del D.Lgsl. 18/2020.

Pensiamo che l’adesione a tale possibilità permetterebbe a noi operatori del settore, a noi professionisti e cittadini, di non dover attingere dai fondi salariali integrativi e dalla cassa integrazione; destinati alle emergenze e spendibili per altre esigenze più importanti.

Vogliamo inoltre sottolineare quanto la nostra categoria, nell’ambito dei servizi essenziali e non differibili, abbia continuato a svolgere servizi di assistenza domiciliare o il supporto online a distanza ovunque venisse richiesto, spesso vedendo da vicino un crescente disagio sociale ed esponendosi in prima persona.

In questa situazione difficile per tutti, noi abbiamo avuto la forza e la capacità di esserci, spesso convertendo progetti creati per la scuola in progetti domiciliari, recandoci in contesti sconosciuti dotati di protezioni personali, entrando però a contatto con persone/ragazzi/bambini, con deficit immunitari o difficoltà respiratorie, spesso sprovvisti di protezioni.

Crediamo che aderire alla possibilità di retribuire le somme non causerebbe alcuna problematica di bilancio agli enti locali, in quanto esse sono già state assegnate e stanziate precedentemente e sottolineiamo quanto la mancata retribuzione delle stesse rischi di minare domani la sopravvivenza di un sistema di imprese sociali territoriali, presente in ogni sfera della società e capace di affrontare i bisogni dei cittadini.

La nostra petizione, a 24 ore dal lancio, si avvicina alle 1000 firme e siamo molto orgogliosi di questo primo risultato.

Speriamo che altri vogliano unirsi alla nostra causa tramite il seguente link http://chng.it/pXTPGdTD

Ricordiamo infine, agli educatori che lo volessero, che è possibile inviare all'indirizzo educactionlivenup@gmail.com  una loro fotografia, possibilmente mentre sono al lavoro: realizzeremo un prodotto comunicativo per promuovere la nostra iniziativa.

Comitato educatori COVID-19

1492 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online