Mercoledì, 22 maggio 2019 - ore 05.00

GAL Oglio Po Un Piano Integrato della Cultura che parte da Calvatone

Da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, un’importante occasione per valorizzare il territorio in un progetto di respiro regionale, grazie ai Piani Integrati della Cultura (PIC).

| Scritto da Redazione
GAL Oglio Po  Un Piano Integrato della Cultura che parte da Calvatone

GAL Oglio Po  Un Piano Integrato della Cultura che parte da Calvatone

Da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, un’importante occasione per valorizzare il territorio in un progetto di respiro regionale, grazie ai Piani Integrati della Cultura (PIC).

Pensati come strumenti per investire con programmi di interventi su un tema culturale di rilievo regionale, i PIC rappresentano una grande opportunità per fare della cultura un motore di sviluppo.

Il GAL Oglio Po ha accettato la sfida, proponendo un progetto dedicato alle mura che tanto caratterizzano l’area tra Cremona e Mantova: in primis con l’eccellenza di Sabbioneta, ma anche con Bozzolo, Rivarolo Mantovano...

Ed è giunta la buona notizia: il progetto è stato finanziato e riconosciuto come strategico per la Lombardia.

Muranet (questo il titolo del progetto), “le mura non sono muri” sollecita spunti nuovi sul tema, guardando non solo ai luoghi in cui le mura sono ancora visibili, ma promuovendo iniziative anche nelle realtà in cui le mura si sono ormai perse. Fondamentale, in questo, il ruolo del Comune di Asola, con la valorizzazione di una bella iniziativa di recupero identitario sulle antiche tracce murarie.

Per la prima volta, grazie al progetto, città murate vicine ma che non hanno mai avuto l’opportunità di lavorare insieme condivideranno spazi di dialogo importanti: è il caso di Sabbioneta (con il Comune e il sostegno della Pro Loco) e Pizzighettone (con l’Associazione Gruppo Volontari Mura e il sostegno del Comune), entrambe realtà attive che investiranno nell’iniziativa.

Il progetto proposto dal GAL Oglio Po è stato approvato e riconosciuto come strategico per la Lombardia: da Sabbioneta si svilupperà un’azione pilota trasferibile anche su altre aree (raccordandosi con la Soprintendenza per definire un modello di recupero del patrimonio murario che includa anche aspetti spesso trascurati come un piano di indagini archeologiche); da Pizzighettone emergeranno modelli di gestione e di utilizzo delle mura efficienti e di autosostentamento economico...

Fondamentale il supporto ottenuto dai sostenitori del progetto: Provincia di Cremona, Provincia di Mantova, Camera di Commercio di Cremona, Comunità Ebraica di Milano, Comune di Pizzighettone, Pro Loco Sabbioneta, Comune di Asola, Unione Terre dei Gonzaga, Comuni di Castelleone, Piadena-Drizzona, Pro Loco Crema.

Si apre ora un servizio di accompagnamento di Fondazione Cariplo dedicato al progetto, per la definizione del Piano Integrato degli interventi. In una seconda fase, i PIC saranno oggetto di risorse specifiche da parte di Regione Lombardia, a supporto della realizzazione di quanto pianificato.

GAL Oglio Po Soc.Cons.a.r.l. piazza donatore del sangue, 17 Calvatone

 

155 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online