Mercoledì, 12 agosto 2020 - ore 05.27

IL CIBO STAMPATO IN 3D sabato 10 giugno a Cremona Tec-Night

Un “assaggio” del progetto Cremona Food Lab Sabato 10 giugno, in occasione di Cremona Tec-Night, la notte bianca della tecnologia, organizzata da Linea Com, MailUp e Microdata Group per valorizzare l'inaugurazione del nuovo CRIT – Polo per l'Innovazione Digitale di Cremona, avrà luogo l’evento “Il Cibo stampato in 3D”, presso l’ex borsino di via Solferino 33, a cura di Camera di Commercio di Cremona e Università Cattolica.

| Scritto da Redazione
IL CIBO STAMPATO IN 3D sabato 10 giugno a Cremona Tec-Night

L’evento si aprirà, alle 17.00, con la presentazione del progetto Cremona Food Lab. Saranno presenti il Professor Lorenzo Morelli e la dottoressa Spigno dell’Università Cattolica. A seguire, dalle 18.30 alle 23.00, ci saranno ulteriori  dimostrazioni del funzionamento della stampante 3D.

Il professor Morelli e la dottoressa  Spigno presenteranno il progetto Food Lab e le sue potenzialità  per le imprese del nostro territorio mentre la ricercatrice Rebecca Rizzi sperimenterà, con diverse tipologie di cibo, le potenzialità della 3D.

L’idea nasce dalla volontà di divulgare il progetto Food Lab e le attività di Fondazione Cariplo a un pubblico più ampio, sia di addetti ai lavori che di potenziali interessati, nell’ambito della notte bianca della tecnologia. La stampa in 3D ha infatti  come obiettivo quello di realizzare prototipi per l’industria alimentare.

“Lo sviluppo economico – dichiara il Presidente della Camera di Commercio, Gian Domenico Auricchio – è strettamente legato alla capacità di innovazione. In un contesto come quello attuale puntare su tecnologia e innovazione rappresenta un percorso obbligato per recuperare redditività e competitività. La notte bianca della tecnologi rappresenta quasi una “chiamata alle armi” per tutte le imprese del nostro territorio: innovare è la via obbligata per rimanere sul mercato e per tornare a crescere”.

Progetto Cremona FoodLab:

Cremona Food-Lab nasce dall’idea di fornire alle aziende alimentari del territorio cremonese innovazione, ricerca e servizi attivando una rete di collaborazioni tra università/enti di ricerca e impresa. Un vero e proprio hub di ricerca per le scienze agro-alimentari dove favorire l’innovazione di prodotto e di processo, con particolare attenzione alla sicurezza alimentare, al profilo nutrizionale e alla sostenibilità ambientale ed economica.

Le rete che ha permesso la creazione di Cremona Food-Lab coinvolge enti finanziatori come Fondazione Cariplo, Regione Lombardia, Comune di Cremona, Provincia di Cremona e la stessa Camera di Commercio di Cremona, come enti sostenitori numerosissime aziende del tessuto locale: (Rivoltini, Galletti, Manini… ) e associazioni del territorio. In particolare, Cremona Food Lab nasce come risposta al bando per gli emblematici maggiori di Fondazione Cariplo che, nell’anno 2015, ha individuato la provincia di Cremona quale beneficiaria degli interventi.

Approfondimento sulle stampanti 3D

La DIGITAL FABBRICATION è quel processo che permette di progettare e prototipare design concretamente. Ci sono diversi tipi di tecnologie tramite cui si può stampare in 3D, una di queste è la Tecnologia additiva.

La stampante 3D è un macchinario che riproduce un modello virtuale tridimensionale nel mondo reale. Le stampanti 3D alimentari funzionano con lo stesso metodo solo che, invece di trattare materiali plastici in bobine, utilizzano alimenti, generalmente ridotti ad impasto. La loro tecnologia  risulta molto utile per la creazione di prototipi, andando a creare prodotti da saggiare prima della loro immissione sul mercato.

 

1493 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online