Domenica, 16 gennaio 2022 - ore 23.06

“Il lavoro nero ci ha dato una mano”. Lo dice Luigi Amore Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Cremona.

| Scritto da Redazione
“Il lavoro nero ci ha dato una mano”. Lo dice Luigi Amore Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Cremona.

In un convegno organizzato dalla Cgil di Cremona organizzato lo scorso 28 settembre 2011  si sono confrontati  uomini e donne del sindacato e studiosi delle problematiche sociali fornendo una lettura nuova e molto interessante della attuale fase sociale e politica. Il tema “La nuova sfida del sindacato: contrattazione sociale territoriale delle condizioni di vita e di lavoro delle persone e delle famiglie” ha presentato quindi diversi spaccati e punti di vista.

Mi ha colpito l’intervento di Luigi Amore, Assessore ai Servizi sociali del comune di Cremona che in un ragionamento sulle difficoltà che incontra in questo periodo di crisi ha fra l’altro affermato “
Salvaguardare i diritti  dei lavoratori va bene. Ma se non ci fosse il lavoro irregolare? In questa fare la  irregolarità ci ha dato una mano”.

Ora l’Assessore Amore, del Pdl, ha un atteggiamento, in genere, di buon senso, da padre di famiglia, come si dice in gergo, e quindi nelle sue parole non vi era, mi pare di aver capito, un ragionamento teorico ma una riflessione ad alta voce che si può fare fra  cittadini comuni al bar.

Ma il punto è proprio questo. Può un Assessore ai Servizi Sociali del Comune di  Cremona permettersi di esprime opinioni così “ comuni”  ed improprie ?
Da un Assessore  ci si aspetta un programma “robusto” di iniziative  contro il lavoro nero e non di accondiscendenza allo stesso.

Sono sbalordito anche del fatto che a queste affermazioni non siano seguiti atti politici di critica di atteggiamenti così lassisti rispetto ad un problema enorme che in cifre significa il 36% di evasione fiscale dove appunto il lavoro nero rappresenta la causa principale.

Una sola domanda all’Assessore Luigi Amore: ma  quale è il piano che il suo Assessorato ha per combattere il lavoro nero?  O è compito solo di altri ?

I cittadini che vivono in miseria si aspettano non solo la carità, o un lavoretto per sbarcare il lunario ma impegni precisi. Nella crisi si può anche uscire tentando di costruire da un sistema di welfare assistenziale verso un welfare produttivo. Queste persone hanno solo da vendere il loro lavoro. Aiutiamole con gli strumenti adeguati e legali. E ce ne sono !!

Resto disponibile per un incontro anche  pubblico che permetta di confrontarsi su questi temi.

Gian Carlo Storti
Direttore di www.welfarecremona.it

Ascolta l’intervento di Luigi Amore. Clicca qui.

Per vedere il resoconto del Convegno della Cgil clicca qui
https://www.welfarenetwork.it/cgil-cremona-adesso-lo-facciamo-davvero-20111008/

1386 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria