Martedì, 17 maggio 2022 - ore 20.29

Il Partito della Rifondazione Comunista di Crema si schiera contro la Lega per difendere la sanità pubblica

Comunicato a nome del Partito e dei Giovani Comunisti/e sulla recente raccolta firme leghista sui medici di base

| Scritto da Redazione
Il Partito della Rifondazione Comunista di Crema si schiera contro la Lega per difendere la sanità pubblica

La Lega sta riempiendo le piazze lombarde per raccogliere le firme per chiedere al Ministro della Salute Speranza di assumere più medici di base in Lombardia.

"Come Rifondazione Comunista e Giovani Comunisti/e abbiamo sempre denunciato le problematiche relative alla medicina territoriale, ma invitiamo i cittadini a diffidare da chi chiede più medici di base dopo aver smantellato con Formigoni, Maroni (oggi membro del Consiglio di Amministrazione del gruppo privato di San Donato) e Fontana la sanità pubblica in Lombardia, spinto i lombardi a rivolgersi sempre più a cliniche private e votato pochi mesi fa il taglio di 6 miliardi al bilancio sanitario contenuto nel DEF. Per non parlare del fatto che ha come vicesegretario nazionale uno come Giorgetti che solo tre anni fa liquidò il problema della carenza di medici di famiglia sostenendo che è un mondo finito senza che alcun esponente del partito prendesse le distanze.

Alla campagna demagogica dal fine meramente propagandistico della Lega contrapponiamo dunque le lotte nelle piazze con partiti, sindacati, movimenti, associazioni, medici, infermieri e tutti coloro che lottano per la difesa della sanità pubblica in cui il nostro partito e la sua giovanilie hanno sempre avuto un ruolo protagonista". 

 

Partito della Rifondazione Comunista Crema

Giovani Comunisti/e Crema

178 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria