Lunedì, 27 maggio 2024 - ore 03.23

INAUGURAZIONE DI UN BABY PIT STOP NEL COMUNE DI CASTELLEONE

SABATO 18 MARZO ORE 11

| Scritto da Redazione
INAUGURAZIONE DI UN BABY PIT STOP NEL COMUNE DI CASTELLEONE

 

Sabato 18 marzo 2023, alle ore 11:00, presso la biblioteca civica “V. Brocchi” di Castelleone (via Roma, n°67) sarà inaugurato dal Comune di Castelleone - in collaborazione con il Comitato provinciale UNICEF di Cremona e ATS della Val Padana - un nuovo Baby Pit Stop UNICEF, spazio allestito secondo standard specifici, appositamente pensato per le famiglie e per i loro bambini.

L’iniziativa dei BPS di UNICEF Italia è ispirata all’omonimo progetto de La Leche League e prende il nome dalla nota operazione del "cambio gomme più pieno di benzina" che viene effettuata in tempi rapidissimi durante le gare automobilistiche. Nei BPS il cambio riguarda il pannolino, e il "pieno" il sano latte materno, ricco di nutrienti e di anticorpi.

Anche in questo nuovo Baby Pit Stop sarà possibile, in modo libero e gratuito, allattare e cambiare il pannolino ai propri bambini in un ambiente riservato e accogliente, pensato per offrire a tutte le mamme la possibilità di prendersi cura dei propri piccoli anche fuori casa.

I Baby Pit Stop contribuiscono a realizzare programmi integrati di promozione della salute a favore dei primi mille giorni di vita, assicurando coerenza e piena adesione agli standard UNICEF; sostengono infatti l’importanza dell’allattamento quale pratica che contribuisce in modo positivo alla salute della mamma e del bambino, al suo corretto sviluppo fisico e intellettivo, oltre a favorire la relazione tra madre e figlio. L’allattamento è, dunque, un bene prezioso e come tale deve essere protetto.

L’apertura dei Baby Pit Stop è frutto della collaborazione non soltanto tra UNICEF e ATS della Val Padana, ma anche tra quest’ultima e numerosi Enti del territorio, nell'ambito dei programmi di Promozione della Salute; nello specifico, rivolti al benessere delle mamme e dei loro bambini al fine di favorire l'allattamento. Allattare un bambino significa infatti garantirgli il miglior inizio di vita possibile. Tale progettualità è in linea con il protocollo sottoscritto tra Regione Lombardia, Centro per la Salute del Bambino (CBS) e UNICEF Italia.

L’ATS della Val Padana promuove con convinzione e determinazione lo sviluppo dei “Baby Pit-Stop” in piena aderenza ai principi sostenuti da UNICEF” – dichiara il Direttore Generale, Salvatore Manninopoiché questi spazi dedicati costituiscono un concreto strumento attraverso il quale veicolare un cambiamento culturale per sensibilizzare la popolazione sui benefici di stili di vita salutari sin dai primi giorni di vita. Cambiamento che richiede un ruolo proattivo da parte di tutti i soggetti del territorio a sostegno di buone pratiche e l’istituzione di alleanze che spesso trovano realizzazione grazie alla sensibilità degli amministratori e degli operatori. Siamo lieti che il Comune di Castelleone abbia accolto il nostro stimolo, traducendolo concretamente nell’apertura di questo Baby Pit Stop”.

Allattare al seno è un gesto semplice e naturale che tutte le mamme dovrebbero poter fare ovunque, ma che a volte risulta difficile, se non proibitivo – dichiara la Presidente Provinciale UNICEF Giuliana Guindani -. È difficile per le mamme prevedere dove e quando il bambino chiederà di nutrirsi.  Inoltre, molte mamme prolungano l'allattamento al seno ben oltre i primi mesi di vita dei bambini, ottemperando alle raccomandazioni dell'UNICEF e dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). L'UNICEF Italia, nell’ambito dell’iniziativa "Ospedali & Comunità Amici dei Bambini", si pone come obiettivo l'allestimento in Italia di 1.000 Baby Pit Stop UNICEF. Accolgo con soddisfazione e mi complimento con il Comune di Castelleone per l’inaugurazione del BPS UNICEF presso la Biblioteca Civica “V. Brocchi”.

Siamo lieti di ospitare il nuovo Baby Pit Stop negli spazi della Biblioteca Comunale “Virgilio Brocchi” di Castelleone – afferma il Sindaco di Castelleone Pietro Enrico Fiori -. Nell’ambito del programma “Nati per leggere” da diversi anni la Biblioteca propone attività rivolte alle famiglie atte a promuovere la lettura come fattore di sviluppo affettivo e cognitivo del bambino. Il 18 marzo, grazie al progetto promosso da UNICEF, concretizzato in ambito locale a seguito della collaborazione fra il Comune, la Rete Bibliotecaria Cremonese e l’ATS della Val Padana, si inaugura un nuovo spazio dove i neonati e le loro mamme troveranno un luogo tranquillo, confortevole e accogliente dedicato all’allattamento. Nell’ambito delle politiche sociali trovare un luogo specifico anche all’interno di contesti istituzionali quali le biblioteche ha un significato preciso: valorizzare la dimensione familiare ed educativa che è essenziale nell’accompagnamento e nella cura dei bambini. Contemporaneamente significa integrare la visione della maternità in un contesto di tipo sociale e consentire alle donne di poter vivere una dimensione di relazione e di confronto anche culturale.”

Questa iniziativa promuove una diversa cultura di welfare – conclude la Dirigente della Struttura Promozione della Salute e Prevenzione Fattori di Rischio Comportamentali, Laura Rubagotti - con una visione più "family-friendly" e con uno sguardo orientato alla genitorialità ma anche alla denatalità. La scelta di favorire l’apertura dei BPS in spazi comunali, nei musei e presso le biblioteche ci offre l’opportunità di avviare riflessioni sul valore sociale della maternità, sulla cogenitorialità ma anche sulle politiche di conciliazione vita-lavoro. Allattare non è solo compito delle donne: perché funzioni davvero occorre favorire una rete sostenuta da scelte politiche e sociali, famiglie, comunità attive, luoghi di lavoro e servizi sociosanitari”.

Saranno presenti all'inaugurazione, oltre al Direttore Generale dell’ATS Salvatore Mannino, il Sindaco del Comune di Castelleone Pietro Enrico Fiori, l'Assessore alla Cultura Orsola Edallo e l'Assessore alle Politiche Sociali Alessia Vincenza Ferrari, la Presidente del Comitato Provinciale UNICEF di Cremona Giuliana Guindani, la Responsabile del progetto UNICEF Italia “Insieme per l’Allattamento” (già “Comunità Amica dei Bambini”) dell’ATS della Val Padana Laura Rubagotti, l’operatrice della SSD Promozione della Salute e Prevenzione Fattori di Rischio Comportamentali dell’ATS della Val Padana Monia Ramazzotti.

Sono invitate tutte le future neomamme e tutti coloro che promuovono l’allattamento e l’accoglienza della mamma e del bambino in biblioteca, luogo di cultura e di crescita.

 

 

678 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria