Venerdì, 17 settembre 2021 - ore 08.31

Inquinamento Cremona Anche piantando 10 alberi al giorno il problema rimane

Proporrei semmai - provocatoriamente ma fino a un certo punto - un ribaltamento di prospettiva.

| Scritto da Redazione
Inquinamento Cremona  Anche piantando 10 alberi al giorno il problema rimane

Inquinamento Cremona  Anche piantando 10 alberi al giorno il problema rimane

 L'interminabile questione taglio alberi di Cremona è, a mio parere, non degna del rilievo che ha avuto e sta tuttora avendo; questo anche perché è stata affrontata e squadernata male da ambo le parti.

E ambo le parti hanno validi argomenti: ma sui social, si sa...

Proporrei semmai - provocatoriamente ma fino a un certo punto - un ribaltamento di prospettiva.

Una polemica costruita sul numero è sbagliata in partenza. Discutere se al posto di ogni albero abbattuto è giusto mettere a dimora una nuova pianta oppure due o tre, se è giusto che ogni cittadino volenteroso e benestante doni una pianta al comune è, mi pare, farsi schiacciare sulla politica della toppa.

 Se parliamo di alberi, una qualunque amministrazione comunale della Pianura Padana - e cento volte di più Cremona con la sua condizione ambientale orrenda - dovrebbe piantare dieci nuovi alberi al giorno tutto l'anno: se fosse così questa polemica non sarebbe mai nata.

Quei 3650 alberi all'anno risolverebbero i problemi?

No di certo: il nodo non è il conto degli alberi, è avere una politica ambientale. Ecco, l'unico merito di questa noiosa polemica è aver reso evidente che Cremona non ha una politica ambientale.

Allora, riteniamo giusto parlare di quante toppe vogliamo cucire o inseriamo la copertura arborea e la cura del verde in una prospettiva che includa fabbriche inquinanti, inceneritore, consumo di suolo, traffico, stoccaggi di gas, autostrade e compagnia tossente? Altrimenti stiamo solo giocando col Lego.

[oh, massimo rispetto per i mattoncini Lego!]

Giampiero Carotti

9 settembre 2021

318 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online