Domenica, 19 settembre 2021 - ore 18.57

Anche Giovanni Pascoli era contrario al taglio degli alberi

Ingraziamo Luigi mantovani per questa bella pubblicazione.

| Scritto da Redazione
Anche Giovanni Pascoli era contrario al taglio degli alberi

Anche Giovanni Pascoli era contrario al taglio degli alberi 

Ringraziamo Luigi mantovani per questa bella pubblicazione.

La quercia caduta - Giovanni Pascoli 

Dov'era l'ombra, or sé la quercia spande

morta, né più coi turbini tenzona.

La gente dice: Or vedo:era pur grande!  



Pendono qua e là dalla corona

i nidietti della primavera.

Dice la gente: Or vedo:era pur buona!

 

Ognuno loda, ognuno taglia. A sera

ognuno col suo grave fascio va.

Nell'aria, un pianto… d'una capinera



che cerca il nido che non troverà.

Nella seguente poesia sono presenti tutti gli ingredienti tipici della poetica pascoliana, come la mancanza delle figure genitoriali, la casa come nido protettivo e la vita col proseguire nella sua cantilena, di generazione in generazione, con una lentezza della quale quasi non ci si accorge.

L'opera è praticamente un pianto che il poeta fa triste perchè la quercia viene abbattuta e ognuno porta via un fascio di legni.

all'inizio lui cerca l'ombra di questa quercia grande che non c'è più,non è più un riparo fresco e ombroso per nessuno...

le sono stati tagliati anche i rami che erano carichi di piccoli nidi di uccelli...come una madre che raccoglie su di se tra le sue braccia tanti figli...e poi la parte più triste è l'immagine di quella capinera che vola verso il suo nido e non lo trova perchè gli uomini le hanno abbattuto la quercia,quindi la casa.

è un pò un simbolo di tristezza,di solitudine e di ingiustizia quasi questa poesia...ci sono gli uccellini che vivono su questa quercia grande,sicura,accogliente che viene fatta a pezzi dall'uomo...e c'è quella capinera che ora non ha più una casa e vola in cerca di un nido che ora non c'è più.

PARAFRASI

La quercia caduta

-Dov'era l'ombra della grande quercia morta, non più il vento può passare tra i suoi rami.

La gente dice" mi ricordo: era molto grande

Ancora ora pendono i nidi degli uccelli di primavera

la gente dice : ora ricordo era anche piena di vita

Ognuno la loda, la taglia.

la sera con il lor ceppo tornano a casa

nella stessa sera il pianto di una capinera che cercherà il nido e non lo troverà.

 

165 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online