Lunedì, 13 luglio 2020 - ore 18.48

Insieme per il disagio

| Scritto da Redazione
Insieme per il disagio

DAL 25 GENNAIO AL VIA LA SECONDA FASE DEL PROGETTO " SCUOLA DI FORMAZIONE PER  DOCENTI E GENITORI"
DOCENTI E GENITORI INSIEME CONTRO IL DISAGIO
Concluso positivamente il primo livello del progetto "Docenti e genitori
insieme contro il disagio", che ha visto una buona partecipazione di
docenti oltre che di una classe dell'istituto "Sofonisba Anguissola",
martedì 25 gennaio, alle 14,30, in sala Zanoni (via del Vecchio
Passeggio, 1) prende il via la seconda fase. Il filo conduttore  di
questa seconda fase è "Adulti competenti di fronte al disagio" e si
articola su cinque incontri che si sviluppano dal 25 gennaio al 22
febbraio. Titolo del primo incontro è "Insegnante e studente: la
relazione educativa -  Il Potenziamento dei fattori protettivi -
L'insegnante come agente di cambiamento". Il 1° febbraio si prosegue con
"La comunicazione: un prezioso strumento educativo -- stili di
comunicazione a confronto". Martedì 8 febbraio il tema sarà "Strategie
di comunicazione efficace e strategica (conoscere il proprio stile
comunicativo -- Abilità di ascolto, abilità di comunicazione)", argomento
che proseguirà martedì 15 febbraio con il confronto sugli stili di
comunicazione e l'abilità di ascolto e l'abilità di comunicazione. Il
ciclo si chiude il 22 febbraio con "Mediare e negoziare nella relazione
educativa -- Gestire il conflitto".
I repentini e continui cambiamenti che la complessità sociale porta con
sé, hanno posto l'attenzione su forme di disagio sempre più evidenti a
diversi livelli. In particolare l'attenzione ricade sulle difficoltà
delle nuove generazioni, dei bambini e degli adolescenti con conseguenti
ricadute sul complesso ruolo educativo di genitori ed insegnanti.
Episodi di bullismo sempre più frequenti, difficoltà comportamentali,
problemi di dispersione scolastica, forme di devianza sempre più
evidenti e difficoltà nelle competenze relazionali, pongono alla scuola
e alle famiglie, l'attenzione sulla ricerca di strumenti che possano
prevenire e contrastare il disagio, nella consapevolezza del
fondamentale ruolo degli adulti in relazione ai bambini e adolescenti
per una crescita sana ed armonica, lontana da forme di disagio. Risulta
quindi evidente che è di fondamentale importanza sostenere il ruolo di
scuola e famiglia affinché possano divenire "agenti di cambiamento" e
promuovere benessere. Luogo privilegiato per il cambiamento è la formazione.
In quest'ottica, l'Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia
ha proposto questo progetto articolato di formazione per insegnanti e
genitori, in collaborazione con il Centro Riabilitazione, Infanzia,
Adolescenza, Famiglia, responsabile  Paola Cattenati (membro della
Commissione nazionale disagio adolescenti e bullismo), l'Ufficio
Scolastico Provinciale e l'Istituto Einaudi.
Ci sarà una terza fase, esclusivamente laboratoriale, per poter far
concretamente sperimentare le strategie d'azione e permettere un'analisi
di casi complessi inizierà in marzo.  Questo modello di lavoro
articolato permette di fornire uno strumento innovativo che, coniugando
riflessione teorica, pratica e esperienziale, può rispondere a esigenze
specifiche come a bisogni più complessivi.

Cremona, 19 gennaio 2011

1511 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Scuola, 885 milioni per l’edilizia scolastica: ministra Azzolina firma il decreto.

Scuola, 885 milioni per l’edilizia scolastica: ministra Azzolina firma il decreto.

Il decreto andrà ora alla firma del presidente del Consiglio e, subito dopo, con decreto del ministro dell’Istruzione, saranno ripartite le risorse tra le Province e le Città metropolitane sulla base della popolazione scolastica e del numero degli edifici scolastici presenti sul territorio. Gli enti locali dovranno individuare e comunicare gli interventi che vorranno realizzare in via prioritaria.
Si torna a Scuola il 14 settembre Presentate le Linee guida 2020-2021 (testo e video)

Si torna a Scuola il 14 settembre Presentate le Linee guida 2020-2021 (testo e video)

“A settembre si torna a scuola in presenza e in sicurezza” lo ha detto oggi la Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, presentando le Linee guida per la ripresa insieme al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il testo ha avuto il via libera, questo pomeriggio, anche da parte delle Regioni e degli Enti locali, è immediatamente operativo e verrà ora diramato alle istituzioni scolastiche.
Si ritorna a scuola il 14 settembre 2020. Azzolina: ‘Fatto buon lavoro’. Bonaccini: ‘Grazie ministro'

Si ritorna a scuola il 14 settembre 2020. Azzolina: ‘Fatto buon lavoro’. Bonaccini: ‘Grazie ministro'

È stato trovato l’accordo tra governo ed Enti locali, nel corso della Conferenza Stato-Regioni, sulle linee guida comuni per il ritorno a scuola a settembre. Tutti d’accordo, quindi, sulle regole per il nuovo Piano scuola 2020-2021, tranne la Campania. Il governatore Vincenzo De Luca ha infatti dichiarato che “non daremo l’intesa, non diremo che siamo d’accordo con le misure che saranno prese”.
FLC CGIL sostiene e partecipa alle manifestazioni del 25 giugno indette dal comitato ‘Priorità alla scuola’

FLC CGIL sostiene e partecipa alle manifestazioni del 25 giugno indette dal comitato ‘Priorità alla scuola’

Priorità alla scuola Cremona Giovedì 25 giugno 2020 dalle ore 18:00 alle 19:30 Gli striscioni verranno appesi davanti alle seguenti scuole: Scuola Primaria Manzoni, via Decia 43 - Scuola Primaria Stradivari via, S.Bernardo 1 (Stradivari e Manzoni fanno parte dello stesso IC) - Scuola Primaria Bianca Maria Visconti, via Giuseppina 29-Scuola Primaria Don Primo Mazzolari, via Corte 1-Scuola infanzia Villetta, via Berenzi 2