Giovedì, 14 novembre 2019 - ore 09.37

La storia di un italiano a New York : MARCO GALLOTTA

Ecco la storia di Marco Gallotta, una persona che ha imparato a seguire le sue passioni, uno che un bel giorno si è reso conto che un bel lavoro forse non è tutto, e che se si ha la fortuna di essere artisticamente dotati come lui è un dovere verso la società uscire dal propio guscio di sicurezza e lasciar volare il proprio talento!

| Scritto da Redazione
La storia di un italiano a New York : MARCO GALLOTTA

La storia di un italiano a New York : MARCO GALLOTTA

Ecco la storia  di Marco Gallotta, una persona che ha imparato a seguire le sue passioni, uno che un bel giorno si è reso conto che un bel lavoro forse non è tutto, e che se si ha la fortuna di essere artisticamente dotati come lui è un dovere verso la società uscire dal propio guscio di sicurezza e lasciar volare il proprio talento!

Come mai New York? Quando sei arrivato e perché? Marco-Galotta-newyorkesiA New York ci sono arrivato per amore. Dopo un’esperienza all’estero di vari anni tra Londra e Ginevra, ho conosciuto Sabrina, newyorkese che è poi divenuta mia moglie. Era il 1998 quando mi sono trasferito a New York ed ho iniziato la mia esperienza al Fashion Institute of Technology (FIT), dove ho avuto il privilegio di lavorare con grandi illustratori come Vincent di Fate e Bil Donovan solo per citarne alcuni

Com’è andata all’inizio? Datome- Marco GallottaL’adattamento alla vita newyorkese è stato relativamente semplice visto che Il mio sogno è sempre stato quello di studiare e diventare un artista a New York

Come’ è iniziata la tua passione per l’arte? La mia passione per l’arte e’ iniziata prestissimo. Mio padre era un amante dell’arte e sono praticamente cresciuto visitando musei e gallerie in giro per l’Europa.

[leggi tutto]

 

 

879 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online