Sabato, 21 settembre 2019 - ore 16.14

LILA Se l’HIV non è rilevabile, non è trasmissibile.

Crescono le adesioni al principio U=U. La LILA: “Subito l’endorsement ufficiale dell’Italia”.

| Scritto da Redazione
LILA Se l’HIV non è rilevabile, non è trasmissibile.

LILA Se l’HIV non è rilevabile, non è trasmissibile.

Crescono le adesioni al principio U=U. La LILA: “Subito l’endorsement ufficiale dell’Italia”.

Cosa significa U=U? Le persone con HIV che seguono correttamente una terapia Antiretrovirale efficace possono raggiungere un livello di virus presente nel sangue (carica virale) talmente basso da rendere il virus stesso non trasmissibile per via sessuale ad altre persone.

In sostanza, le persone con HIV che abbiano una carica virale stabilmente inferiore alle cinquanta copie/ml, opportunamente e costantemente monitorata, non trasmettono il virus nemmeno in caso di mancato uso del profilattico.

Per raggiungere e mantenere questo stato clinico è necessario seguire correttamente la terapia ART, non saltare i controlli, evitare e/o curare tempestivamente ogni altro tipo di malattia infettiva o comorbidità, accedere con regolarità alle analisi per la carica virale.

Nel campo dell’HIV si tratta di un’acquisizione scientifica rivoluzionaria, la cui importanza è pari all’avvento delle terapie Antiretrovirali del 1995/96. Una carica virale non rilevabile, infatti, non solo preserva al meglio la vita e la salute delle PLHIV ma rappresenta un fattore cruciale di prevenzione perché evita la trasmissione del virus per via sessuale a partner sieronegativi/e. Non a caso, questa strategia è stata da subito denominata “TasP”, sigla di “Treatment as Prevention”, ossia terapia come prevenzione

[leggi tutto]

 

343 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online