Mercoledì, 12 giugno 2024 - ore 20.21

L'Opera galleggiante Festival - Prossimi spettacoli

| Scritto da Redazione
L'Opera galleggiante Festival - Prossimi spettacoli

L'Opera galleggiante Festival - Prossimi spettacoli
GIOVEDì 25 LUGLIO - ORE 21.30
PIADENA (CR), Chiostro dell’ex convento dei Gerolimini ora

Palazzo Municipale 
Teatrodilina
ZIGULì

(dal libro "Zigulì" di Massimiliano Verga, edizioni Mondadori)

con Francesco Colella

Vincitore Premio In-Box 2013

Un diario intimo che racconta un’esperienza estrema di

paternità, il rapporto denso e accidentato fra un padre e un

figlio disabile. Parla della possibilità e della capacità di

queste due persone di contaminarsi l’uno con l’altro.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------

 

VENERDì 26 LUGLIO - ORE 19.00 E 21.30

MARCARIA (MN), Casatico – Corte Castiglioni - ORE 19.00

I Sacchi di Sabbia

IL TEATRINO DI SAN RANIERI

Ludo di Piazza di Giovanni Guerrieri

San Ranieri è il Santo patrono di Pisa, un "santo di que' boni", come recita una poesia del Fucini: un anti-Francesco.

Secondo una leggenda apocrifa migliaia di crociati toscani, alla sua guida, tentarono di attraversare il mare, atroce ponte di guerra per la terra santa. Come i bambini della crociata di Schwob, trascinati dal vento di fede, speravano che il mare, per "miracolamento", si spalancasse dinanzi a loro. Ma non vi fu abbastanza fede per tale impresa... e qui la leggenda lascia il posto alla Storia.

- ORE 21.30

ABRAM E ISAC

Sacra rappresentazione in cartoon

(liberamente tratto dalla “Rappresentazione di Abramo ed Isac” di Feo Belcari)

 

IL RITORNO DEGLI ULTRACORPI scrittura Giovanni Guerrieri

Ci è sembrato interessante accostare in un’unica serata questi due pezzi, nati in momenti e in contesti differenti. Abram e Isac è una  piccola “sacra rappresentazione”, in cui l’episodio biblico del sacrificio di Isacco diviene il pretesto per una riflessione sull’enigma della comunicazione tra Abramo e Dio, in una dimensione scenica al tempo stesso materica e metafisica.

Il ritorno degli Ultracorpi poggia invece sul famoso topos di fantascienza dei baccelloni alieni, ladri di corpi, capaci di clonare gli esseri umani, per poi sostituirli nel sonno. In comune i due pezzi hanno il gusto per l’oltremondano, il senso dell’allegoria, la forza della metafora. E naturalmente l’ironia.

-----------------------------------------------------------------------------------------

DOMENICA 28 LUGLIO - ORE 21.30

RIVAROLO DEL RE (CR), Cascina Maddalena, via Maddalena di Villanova

Punta Corsara – 369gradi – Armunia/Festival Inequilibrio

PETITOBLOCK

Il baraccone della morte ciarlatana

(liberamente ispirato alle opere di Antonio Petito e Aleksandr Blok)

regia Emanuele Valenti

Totonno ‘o Pazzo, al secolo Antonio Petito, il più grande interprete di Pulcinella della secolo scorso, Al confine tra la favola e la farsa, il lavoro racconta le tragicomiche sventure in cui si cacciano Pulcinella e Felice Sciosciammocca in fuga da una Signora Morte improbabile e disperata. A dar loro filo da torcere, è un eccentrico Ciarlatano, ex commediante napoletano in esilio nei teatri d’avanguardia di S.

Pietroburgo, tornato in patria proprio con il progetto di cancellare dal mondo del teatro Pulcinella e Felice.

 

Organizzazione, Segreteria, Ufficio Stampa

sito: www.terredacquafestival.it

e-mail: info@terredacquafestival.it

2013-07-22

1116 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria