Domenica, 13 giugno 2021 - ore 12.39

Ma dove sta andando il PD Cremonese?

| Scritto da Redazione
Ma dove sta andando il PD Cremonese?

Ma Dove sta andando il PD Cremonese?  Leggendo i giornali in questi giorni balza in forte evidenza che il centro-sinistra ed il Pd in particolare si sta dilaniando. Alcuni la chiamano la resa dei conti fra Torchio e Pizzetti, altri sostengono che sia una indispensabile tappa della “ discontinuità” politica su cui l’attuale gruppo dirigente del PD è impegnato.
Ma mi sembra una “ vera carneficina politica”.
Non conosco il merito dello scontro ( piano cave Salini votato dal PD che smentisce lo stesso piano della Giunta Torchio presentato  a suo tempo da Biondi…ecc.) ma mi pare che siamo  a livelli di imbarbarimento  che ormai hanno travalicato la linea del buon senso “ politico”.

Il centro-sinistra non si risparmia ed ancora una volta offre ai suoi elettori e militanti uno spettacolo deprimente.

Mi ha colpito una frase di Torchio che recita “ non mi inquieta il “fuoco amico”, mi preoccupa piuttosto che si pensi di poter fare a meno di quella parte centrale di elettorato liberale, moderata, d’opinione che al nord è necessaria per sconfiggere l’asse leghista-pidiellino”.

Questo mi sembra un problema vero sul quale si è sviluppata tutta la strategia politica che dai Ds ha portato al PD.

Si può recuperare questo terreno di riflessione? O si continua con il macete?

Lo stesso segretario Magnoli,  impegnato dal suo primo giorno di mandato a produrre uno grande sforzo di rinnovamento del partito non può trovarsi a gestire solo “ abbandoni”.

E le forze nuove dove stanno? Con chi si pensa di poter crescere ?

A naso, solo a naso, mi pare che ci sia oggi una parte di elettorato del primitivo PD, che non andrà  nè in SEL né in altri schieramenti ma che è in crisi rispetto alle attuali dinamiche politiche nelle quali si dimena il PD locale.

Al congresso sostenni Franceschini e non Bersani in quanto ero e sono politicamente contrario ad una riedizione, in tono minore dei DS. Mi pare che a livello nazionale questo “ rischio” sia superato ma a livello locale le dinamiche politiche interne al  PD mi sembrano andare ancora in quella direzione puntando ad un partito DS-allargato con le aree più di sinistra del mondo cattolico.

Questo nodo va sciolto. Forse la nata associazione  “ Cantiere per l’Ulivo”  ( costituita a Bologna) potrà dare un contributo.

Sicuramente non vorrei trovarmi alla scadenza delle prossime elezioni amministrative del 2014 a trovarmi a discutere di una alleanza, che per mettere all’opposizione la Lega Lombarda , si basi fra un PD ( stretto stretto) ed uno schieramento che va dagli ex Forza Italia ad una rinnovata lista Perri che magari nel frattempo si è spostato su Fini.

Fantapolitica? Stupidannigi? Schiocchezze? Provocazioni?

Vedremo. Per intanto questo scontro “ fra calibri 90” è necessario che cessi.

Vi è un problema di legalità? Si mettano le carte in tavolo in fretta.

Chi può mettere acqua la metta…e se ha benzina la tenga ben custodita nelle taniche. Gli altri sono pronti con il fiammifero.

Gian Carlo Storti

Cr 9.04.2011

Per saperne di più  clicca qui:
Rottura fra Torchio ed il PD ?
https://www.welfarenetwork.it/rottura-fra-torchio-e-pd---20110409/

Scontro al vetriolo fra Pizzetti e Torchio
https://www.welfarenetwork.it/scontro-al-vetriolo-fra-pizzetti-e-torchio--20110409/


 

1996 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria